Celeste | Curiosità | Personali

Scoprire le proprie origini attraverso il test del DNA

28/07/2018
dna test

Sono per uno 0,9% nigeriana. Giuro.
Mi aspettavo le più svariate sentenze dal test del DNA a cui io e Pavel ci eravamo sottoposti un paio di mesi fa, ma che dentro di me ci fosse una percentuale, per quanto piccola, di Africa nera, questo proprio no. E non è di certo l’unico aspetto ad avermi lasciata a bocca aperta.
Non è ad esempio logico che una con la nonna siciliana dai capelli rossi e gli occhi verdi desse per scontato di condividere qualche gene con dei gaiardi vichinghi? Invece niente, nada, nisba, il nord Europa nel mio corredo non è proprio contemplato. C’è giusto un pochina di Europa centrale, ma solo grazie agli ebrei aschenaziti. Il resto è tutto Mediterraneo, con una netta predominaza italica. Eccomi, 50,2% italiana e 49,8% una grande enorme accozzaglia.

 

Cos’è il test del DNA e come funziona

Ma andiamo con ordine, visto che probabilmente non tutti mi seguirete su Instagram e potreste non avere idea di cosa stia parlando.
Era da un bel po’ che stavo pensando di acquistare un kit per eseguire il test del DNA e scoprire quanto “misti” fossero i miei geni, sapere quanti pezzettini di mondo fossero custoditi dentro di me. Ho letto recensioni per mesi, cercando di capire quale brand offrisse il miglior rapporto qualità/prezzo. Alla fine ho optato per MyHeritage, “sponsorizzato” dalla favolosa Daniela aka L’Orsa nel Carro (che ancora una volta ringrazio per i preziosi consigli). Ad essere sincera, sono stata talmente tante volte sul punto di comprarlo per poi rinunciare scoraggiata dal prezzo (79€ + 6€ di spedizione) che alla fine è stato Pavel a regalarmelo per il mio compleanno, e a regalarsene uno anche per sè.

I nostri kit sono partiti dal Texas per atterrare in Italia dopo appena una decina di giorni. All’arrivo occorre registrare il codice identificativo di ognuno, dopodiché il procedimento è davvero semplice: all’interno della scatola ci sono due tamponi, ognuno dei quali deve essere strofinato sulla parete di una guancia per 30-60 secondi; i tamponi vanno poi inseriti in due fiale, che una volta ben sigillate vanno messe in una busta trasparente ed il tutto dentro ad una busta prestampata con l’indirizzo del laboratorio. Su consiglio di Daniela, al posto della prestampata ne ho usata una anonima, una dove non fossero riportare scritte “sospette” per la dogana statunitense. La spedizione è a carico del “testato”.
Dalla ricezione in New Jersey, i risultati sono arrivati prima di quanto sperassimo, dopo circa una quarantina di giorni.

I risultati del mio test del DNA

Ma torniamo a me ed ai miei risultati. Cosa mi aspettavo? Non credo di saperlo bene nemmeno io.
Della delusione dei non geni vichinghi ve ne ho già parlato, per il resto mi ero immaginata un bel fritto misto causato dall’essere per metà siciliana. Insomma, chi non è passato dalla Sicilia nel corso dei secoli??? Ed infatti nel mio corredo genetico non ci sarà niente di nordico, ma c’è tutto il bacino del Mediterraneo: una bella fetta greca (18,2%), un’altra iberica (12,8%), una nordafricana (7,2%). Il rimanente 11,6% si divide tra Medioriente, Asia Occidentale, aschenaziti e sì, Nigeria. Bo. Il mio 50,2% di italianità lo attribuisco ad occhi chiusi alla mamma, orgogliosa “etrusca” che tutt’oggi non ha parenti conosciuti al di fuori della provincia. Anche se, se c’è una cosa che questo test del DNA mi ha insegnato, è che non bisogna mai dare niente per scontato.

test dna
Le mie aree di influenza

Non starò a propinarvi anche i risultati del test di Pavel (tranne che ha una bella percentuale di “scozzesità”. Si spiegano taaaante cose). Vi dico solo che non abbiamo niente in comune. NIENTE. E nessuno dei due ha geni provenienti da Germania/Austria/Svizzera/Francia/Belgio/Olanda/Inghilterra/Finlandia/Albania. Il resto dell’Europa però lo copriamo tutto! Non abbiamo intenzione di allargare famiglia al momento, ma pensate che razza di corredo genetico si ritroverebbe quel povero bambino…

test dna
Tutti i pezzettini che mi compongono

Test del DNA: sì o no?

Non ho dubbi: sì, assolutamente sì.
Da un lato è destabilizzante, perché mostra una parte importantissima di noi che abbiamo forzatamente sempre ignorato. Dall’altro, allarga i nostri orizzonti all’infinito, mettendoci tutti indistintamente sullo stesso piano. Niente più “io sono migliore di te”, basta con complessi di superiorità dovuti a chissà quale diritto di nascita. Finalmente.
Ho visto un video qualche mese fa, un esperimento/spot antirazzista durante il quale venivano intervistate persone da tutto il mondo con un bel po’ di pregiudizi su etnie diverse dalla propria; c’era l’inglese che odiava i tedeschi, l’islandese che pensava di essere il migliore, la curda che diffidava dei turchi e così via. Se non l’avete visto non anticipo niente, solo che concordo con una delle ultime frasi pronunciate nella clip: il test del DNA dovrebbe essere obbligatorio per tutti. Oggi, tristemente, più che mai.

  1. A bocca aperta pure io! Africa Nera wow! Questa cosa se permetti è ancora più affascinante delle origini vichinghe…nonostante ci sia rimasta malissimo anch’io per non avere sangue Inuit nelle vene 😛 Caspita, ancora mi risuona in testa! Celeste l’Africa è la culla della vita, io sarei stata orgogliosa di avere una piccola goccia di sangue di Mamma Africa! Detto questo sono contentissima: siamo colleghe/sorelle di sangue greco e di etnia aschenazita (ma poi che roba eh?) e sono anche contentissima che le tue provette non siano state intercettate alla dogana di NY! HAHAHAHAHAHA Pavel scozzese hahahahah ommioddio sto morendo, tutto torna allora! 😉 Ti ringrazio per avermi citata nel post e sottoscrivo le tue parole conclusive, dovrebbe essere davvero obbligatorio per tutti…e vorrei essere una mosca per vedere la faccia e la reazione di certa gente 😉
    PS: i tuoi capelli ricci ricci ricci potrebbero essere un regalo di Mamma Africa no? Un grande abbraccio!

    1. Orsa, l’Africa nera è sicuramente più affascinante dei vichinghi, anche perchè i vichinghi li avevo messi “in conto”, questo proprio no!! Del sangue greco immaginavo (magari siamo pure parenti alla straiperlontana! Ma sul sito mi appare solo gente che sta in USA e con la quale condivido massimo lo 0,6%), aschenazita proprio no anche perché non ne conoscevo proprio l’esistenza! Ma mi sono documentata, è servito anche a questo fare il test, mica male!
      Non potevo non citarti sul post, e ti ringrazio ancora per tutte le dritte. Avrei ben in mente a chi farlo fare, ma sono sicura che negherebbero pure l’evidenza di certi risultati pur di non sentirsi “mescolati”.
      Sui risultati di Pavel ancora mi sento male xD ho qualche speranza di tirare fuori un pargolo rosso con gli occhi blu AHAHAHAHAHAHAHA! Ok basta la smetto… un bacione Orsa, grazie ancora!

  2. Che bello Celeste, alla fine hai fatto il test! Risultati direi.. Inaspettati?! Immagino la sorpresa nel leggere quella piccola percentuale nigeriana… Io trovo tutto questo affascinante, sono sempre più convinta di volerlo fare. E quel video che hai postato alla fine dell’articolo… Lo rivedo sempre volentieri tanto mi emoziona…😍 Ciao cara, un abbraccio!

    1. Ciao Alessia! Si, super inaspettati. Sicuramente la parte nigeriana, ma anche l’altissima percentuale iberica. Sarà per quello che la Spagna mi chiama spesso e volentieri?? Io ti consiglio davvero di farlo, è un’emozione strana ed assolutamente unica, è come riattaccare i pezzi del puzzle che ci compone.
      Quel video è un capolavoro, sono proprio convinta che dovrebbe essere obbligatorio almeno per certe persone e certi “personaggi”…
      Un bacione a te, e grazie di essere passata!

  3. Ma pensa te quante sorprese può rivelare questo test! Mi sa che dovrei proprio farlo perché fa quanto ne so io la mia famiglia è originaria di diverse parti del Piemonte da generazioni, ma prima di allora chissà?

    1. Esatto Silvia, qui si parla di secoli e secoli indietro, e anche dal Piemonte di gente ne è passata eh! Io ti consiglio di farlo, puoi anche monitorare il sito ed aspettare un’offerta. Anche se quando il kit è nelle tue mani, ti assicuro che aspettare è una tortura!

  4. Premesso che dubito di avere origini molto diverse dalla mediterranea perché non ho parenti stranieri manco per sbaglio e manco acquisiti, io lo farei di corsa ‘sto test. Il problema però è: cosa ci fanno gli americani col dna della gente? Io c’ho un po’ paura sinceramente XD comunque metà dna straniero è TANTA ROBA

    1. Anna, è una domanda da un milione di dollari la tua. Che sinceramente mi sono posta fino ad un certo punto, perché la curiosità era veramente troppa. All’interno del sito c’è una lista di tutte le persone che hanno fatto il test con la stessa azienda e che hanno una qualche corrispondenza con il tuo, altre cose “strane” specificate non ci sarebbero… certo è che sono felicissima di averlo fatto, è come aver messo insieme i pezzi di un puzzle!
      Anch’io di parenti stranieri non ne ho, eppure… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto