Capitali europee | Cucina tipica

I piatti tipici cechi che dovreste assolutamente provare

18/07/2016

Come tutti i paesi dal clima continentale (benchè negli ultimi anni ci sia stato un forte stravolgimento), anche la Repubblica Ceca ha una cucina tradizionale che usa ingredienti non propriamente leggeri. Se vi apprestate a visitare Praga o una qualsiasi altra città boema o morava, aspettatevi quindi piatti belli carichi, perchè spesso e volentieri sono fritti o a base di qualche salsa.


Piccolissima premessa che mi sta particolarmente a cuore: ovviamente non è detto che a tutti piaccia questo tipo di cucina, ma trovo insensato andare a "rifugiarsi" a priori in un ristorante italiano, o ancora peggio offendere i locali e le loro tradizioni solo perchè diverse dalle proprie. Anni fa, in attesa di imbarcarmi su un volo Praga-Roma, un fenomeno (da baraccone) si era messo ad inveire contro qualsiasi ristorante della città e pure contro gli abitanti, secondo lui colpevoli di "puzzare di aglio e cipolla ad un chilometro di distanza" e di cibarsi di "roba immangiabile". Capisco che questo possa essere un caso estremo, ma che dire delle numerosissime persone che si lamentano di quanto costasse "mangiare al ristorante italiano in centro" o di quanto non fossero buone pizza o pasta?
Basta blaterare, torniamo all'argomento princpale del post: i piatti tipici.

Antipasti e zuppe

Solitamente viene servito un piatto unico, che può essere preceduto da una zuppa come funge da sorta di antipasto. Quando si parla di zuppe, ce n'è davvero per tutti i gusti! Le più comuni sono a base di aglio (česnečka), di patate (bramborová), al brodo di manzo con gnocchetti di fegato (hovězí s játrovými knedlíčky, la mia preferita), al piselli (hrášková), al brodo con stricioline all'uovo (vývar s celestýnskými nudlemi), alle lenticchie (čočková) e a base di Guláš (gulášová). Possono essere accompagnate da dei crostini di pane tostato da mescolare.

Negli antipasti, ma a seconda dell'occasione possono essere portata principale o semplice merenda, rientrano anche i chlebíčky, una versione più ricca dei nostri crostini: su una fetta di pane viene generalmente spalmata l'insalata di patate (tipo insalata russa) e sopra messo salame o prosciutto cotto, verdure sotto aceto, uovo sodo e  formaggio tipo fontina, generalmente ma non necessariamente tutto insieme.

Česnečka (tescorecepty.cz)

Portata principale

I piatti principali sono solitamente a base di carne, soprattutto manzo, pollame e maiale.
Il più famoso è il vepřo knedlo zelo che consiste in un arrosto di maiale servito a fette con i tipici gnocchi di pane (knedliky) e i crauti lessi, su cui viene versato il liquido di cottura. Si ha una preparazione analoga con il pollo, che però viene servito in pezzi, ed i crauti possono essere sostituiti dagli spinaci.

Il mio piatto preferito è senz'altro la svíčková, uno stufato di manzo servito con salsa di panna acida, knedliky e marmellata di mirtilli rossi... è DIVINO!!

Come dimenticarsi poi del guláš, un piatto "importato" dall'Ungheria ma che è stato fatto proprio. Come probabilmente saprete, è uno stufato di manzo e/o maiale cotto con spezie e cipolla, servito spesso accompagnato dai knedliky e con cipolla frescha tagliata a pezzetti sopra. Un paio di volte mi è capitato di assaggiarlo all'interno di un vero e proprio pentolino fatta di pane, ovviamente da mangiare una volta svuotato perchè impregnato di sugo.

Uno dei piatti più apprezzati e diffusi nei ristoranti è senza dubbio il pečené vepřové koleno, ovvero lo stinco di maiale arrosto. Se siete particolarmente affamati, questa è senz'altro la scelta giusta!

La sekaná pečeně è una sorta di polpettone di maiale o manzo, spesso con un uovo in mezzo. 

Il řízek invece è molto simile alla nostra fettina impanata, da loro ripreso dallo schnitzel austriaco, ed è solitamente servito con le patate.

Lo španělský ptáček è un filetto di manzo arrosto in salsa ripieno di pancetta, salsiccia, uova e cetrioli e servito con riso bianco o knedliky.

Se invece non vi va di abbuffarvi, o avete poco tempo e volete mangiare qualcosa al volo, l'ideale è la klobasa, il classico salsiccione che può essere anche piccante e affumicato; ce n'è veramente per tutti i gusti! Viene servito o su un vassoietto di carta insieme a senape e/o ketchup e/o salsa di rafano, oppure adagiato all'interno di un panino. E' lo street food che non manca mai negli stand in piazza, oppure nei pub, anche se probabilmente il più buono l'ho assaggiato allo stadio.

Svíčková (recepty-top.cz)

Piatti veloci e snack

Potrei andare avanti per ore, facendo la lista delle varie carni ed affettati affumicati, arrosti di pollame vario, piatti a base di funghi, ecc... invece salto ai due snack per eccellenza, che sono (di solito) privi di carne ma naturalmente tutto fuorchè leggeri! Sto parlando del bramborák e dello smažený sýr.

Il bramborák è una frittata di patate, che una volta tagliate a stricioline sono mischiate con farina, uova, aglio e cipolla. Le dimensioni possono variare, a seconda dell'uso che se ne vuol fare. I bramboráčky ad esempio hanno dimensioni più contenute e sono un vero e proprio snack, ma possono essere usati anche come contorno per altri piatti. Invece la versione extra-large può essere riempita di carne e ripiegata su se stessa tipo calzone.

Lo smažený sýr è un panetto di formaggio (Eidam or Hermelín) impanato e fritto. Quando si va a tagliare, l'interno deve essere completamente sciolto e non fuoriuscire dalla crosta. Viene servito a scelta con il pane di segale ceco, insalata, patatine fritte e l'immancabile salsa tartara.

Smažený sýr (apetitfood.cz)

Dolci

Non so voi, ma soltanto a leggere (o nel mio caso scrivere) di tutto questo ben di Dio mi sento già scoppiare... e non abbiamo ancora parlato dei dolci.
Come avrete visto, i knedlíky sono una delle componenti principali della cucina ceca, tanto che vengono serviti sia salati che dolci. Gli ovocné knedlíky sono ripieni di frutta (albicocca, fragola o susina) e serviti ricoperti di ricotta ceca (tvaroh) grattugiata, oppure da zucchero e semi di papavero, o crema sempre a base di ricotta. Pur essendo dolci, rientrano nei piatti principali.

Il koláč è di forma rotonda e a base di pasta lievitata. Le sue dimensioni possono variare. Può ricoperto di frutta, marmellata, crema, semi di papavero. Si trova un po' ovunque, sia al forno che al supermercato per una colazione veloce.

Alla base dei buchty c'è la stessa pasta del koláč, che però va divisa in palline riempite di frutta o ricotta o semi di papavero. Queste palline vanno poi messe in una teglia una accanto all'altra e cotte in forno, così che diventino un dolce unico. Per i buchtičky si segue lo stesso procedimento, ma non vanno riempiti e una volta sfornati si ricoprono di crema calda.

Infine la bábovka, è un dolce molto simile al nostro ciambellone a base di zucchero e cacao che spesso serve ad accompagnare il caffè.

Piccolo appunto: ovunque, specialmente in giro per Praga, il dolce che troverete di più in vendita nelle bancarelle in piazza è il trdelník o trdlo; ecco, se volete mangiare un dolce ceco, NON prendetelo! Non so da dove sia venuta fuori la leggenda che lo sia, immagino dall'abilità dei commercianti di rifilarlo ai turisti. In proposito, questo video girato da Prague Honest Guide è illuminante.

Ovocné knedliky (knedlik.cz)

Bevande e liquori

Ok, a questo punto siamo pieni fino a scoppiare. Con cosa "buttare giù" il tutto? Risposta scontatissima: birra birra birra. La birra ceca ha un sapore completamente diverso dalla nostra o da quelle tedesche o belghe, è molto più amara ed è assolutamente divina. C'è una scelta infinita, personalmente opto sempre per qualcosa dalla zona di Plzeň, ma ci si può sbizzarrire, visto anche il prezzo irrisorio. Non stupitevi se mezzo litro di birra costa meno di una micro bottiglia d'acqua!

Ultimamente tuttavia, come in Italia, sono nate molte piccole birrerie artigianali, alle quali si sta dando più spazio, insieme alle birre internazionali. Simile al nostro chinotto, c'è invece la Kofola: ha un sapore molto particolare che personalmente non amo, ma perchè non provarla?

Se cercate qualcosa che più che accompagnare i pasti ve li faccia digerire, si va sul sicuro: Becherovka o slivovice. La Becherovka viene prodotta a Karlovy Vary ed è un vero e proprio digestivo a base di erbe, famosissima in tutto il paese. Lo slivovice è più forte, è un corrispettivo della nostra grappa ed è a base di susine, ma può essere fatto anche con altra frutta (il hrusovice, a base di pere, viene subito dietro in quanto a diffusione). Attenzione tuttavia: difficilmente troverete un buon prodotto che non sappia solo di alcol puro nei ristoranti o nei supermercati. Se non avete la possibilità di assaggiarne di fatto in casa e volete saperne di più, contattatemi pure per qualche dritta!

Kofola (zlavavmeste.sk)

Per forza di cose ho dovuto tralasciare più di quanto avrei voluto, spero di essere stata esaustiva e di avervi fatto venire voglia di assaggiare tutto! Se volete che approfondisca l'argomento basta chiedere!


DOBROU CHUŤ!!!

  1. Ciao Celeste, ho già stampato questo post in modo da poterlo portare con me. Ti chiedo, a me piacciono i ristoranti tipici, magari poco frequentati dai turisti, dove quando entri tu che sei straniero si fermano tutti a guardarti per capire se hai sbagliato entrata o se sei nel posto giusto. Insomma dove vanno a mangiare quelli del posto! Puoi consigliarmi qualcosa?

    Cercando in rete ho letto buone cose a riguardo di “U Kocoura”, “U Hrocha”, “U Bílé kuželky”, “Mlejnice”, ”
    Pivovar U Tří Růží”, “U Medvídků” e “U Fleků”. Hai esperienze in merito?

    Grazie in anticipo.

    1. Ciao Sergio,
      si capisco cosa vuoi dire! Guarda, i ristoranti prettamente turistici si riconoscono da lontano, sia dall’aspetto che dai prezzi.
      Considera che un pasto completo (cibo + bibita) dovrebbe aggirarsi dalle 200 alle 270 corone a persona. I locali da te indicati sono tutti ottimi, tranne U Fleku che è bello ma è una delle mete turistiche più gettonate. Noi di solito andiamo da U Homru, che però rimane nel quartiere di Vinohrady, leggermente fuori dal centro. Come anche altri locali, hanno menù abbondanti a 99kc prezzo fisso, ti consiglio di dare anche un’occhiata a questo video per altre idee: https://www.youtube.com/watch?v=QxeOllIHqDY

  2. Ciao Celeste!

    Un’ultima cosa vorrei chiederti… ma lo street food a Praga?
    A pranzo più che perder tempo a cercare il posto giusto e aspettare le portate preferirei pranzare velocemente per strada, poi la sera invece si và al ristorante.

    Cosa mi consigli tu? Anche per non farmi fregare 😀

    1. Ciao Sergio!
      Quand’è che parti di preciso? Se ci siete per i mercatini di Natale, ci sono tantissime bancarelle che vendono cibo.
      Lo street food più tipico che troverai a Praga è la klobasa, il mega salsiccione che vendono comodamente in piazza Venceslao, nella parte bassa. Sono buonissime e mooooolto nutrienti, e te la cavi con poca spesa. Tra l’altro qualche anno fa venne pure scritto un articolo sulla loro ottima qualità. Altrimenti, io ultimamente opto spesso per la catena PAUL, è francese ma ci sono panini e dolcetti a poco prezzo, puoi sederti velocemente oppure puoi portartelo via, questa estate ho preso un croissant salato ripieno che era la fine del mondo!
      http://www.paul-international.com/cz/magasins~adresses
      O altrimenti mi piace anche la Paneria, un’altra catena stavolta ceca simile a quella sopra, ma i panini proposti contengono ingredienti più tipici. Occhio a quelli che contengono aglio, non so se è sempre così ma qualche anno fa dopo che ne mangiai uno mi giravano tutti al largo 😀
      http://www.paneria.cz/cz/prodejny

  3. Meraviglioso questo post! Non ricordo se te l’avevo già detto, ma sono stata diverse volte a Praga e non ho mai assaggiato nulla di tipico. Non chiedermi perché, non lo so. Forse perché andando al Mc Donald’s pensavo di risparmiare. Anyway, ho in mente di tornarci per la quarta volta solo per farmi una cultura dal punto di vista gastronomico, quindi questo post è illuminante! Me lo salvo, anche perché conoscevo solo il vepřo knedlo zelo!

    1. Mi avevi detto che eri stata a Praga, ma del niente di tipico nooooo!! Ha i suoi lati positivi eh, è meglio che non ci pensi a quanti chili sono riuscita a mettere sù… però hanno delle vere bontà, la svíčková credo sia la mia anima gemella ormai. Se ci torni fammi sapere che ti do un po’ di dritte, ci sono dei posti un po’ nascosti appena fuori dal centro dove puoi ingozzarti e buttare giù tutto con una birra a 5€ a testa 😀 E poi dice che uno ingrassa….

    1. Daiiiiiiiii sul trdlo buttatici a Budapest!!! Ti assicuro che i knedliky dolci sono millemila volte più buoni (e più “nutrienti”, specialmente con la panna acida sciolta sopra).

  4. Arghhh ma quanta bella roba!! A me la cucina ceca è piaciuta molto per quella che è stata la mia esperienza!
    A parte l’immancabile goulasch, anche a me è piaciuto tanto la svíčková… sono tutti piatti parecchio pesanti ma di tanto in tanto li rimangerei volentieri!

    1. Taaaaanta bella roba, anche troppa!!
      Il guláš è buonissimo quando lo fanno come si deve, preferibilmente con un chilo di cipolla fresca 😀
      Si sono dei macigni, in Erasmus ho mangiato senza freni (ma avevo il pranzo a tre portate ad 1€, capisci??) ed infatti il risultato si è visto…
      Grazie di essere passata :*

  5. Lo stufato con i mirtilli rossi e i dolcetti ripieni di frutta vincono a mani basse! 🙂
    Non avevo mai letto un post così dettagliato sulla cucina ceca, la prossima volta che vado a Praga lo uso come vademecum 🙂 Anche se dovrò fare delle scelte, perché ho un po’ di intolleranze alimentari (sigh sob)..
    Baci!

    1. Nooooo che noia le intolleranze alimentari, mi dispiace 🙁 ma c’è talmente tanto tra cui scegliere che come caschi, caschi bene!
      Non so a cosa sei intollerante, ma lo stufato coi mirtilli e la salsa alla panna è qualcosa di divino che consiglio a tutti.
      Grazie di essere passata, bacioni!!

Rispondi