Capitali europee | Cucina tipica | Guida | Personali

Un giro tra le migliori pasticcerie di Lubiana e Zagabria

21/04/2017

Siamo rientrati lunedì in tarda serata dal nostro ponte di Pasqua tra Lubiana e Zagabria, ma devo ancora mettere ordine sia nelle mie 615 foto (I know, I'm a freak) che nella mia testa. 

Mi è piaciuta Lubiana? Si, millemila volte si.
Mi è piaciuta Zagabria? Ni. Non tanto per la città in sè, quanto per una serie di cose che mi hanno fatto storcere il naso. Come dicevo, devo fare ordine nella mia testa. Ma sento di poter affermare che ho moooolta meno voglia di tornare in Croazia di quanta non ne abbia di continuare ad esplorare la Slovenia.

C'è però qualcosa che accomuna le due città che ho amato quasi indistintamente: la cura e la dedizione nel preparare torte e dolci favolosi.

Leggendo articoli su vari blog nella fase di preparazione al viaggio, questo aspetto era così ricorrente da spingermi a redigere una mini-lista delle pasticcerie a mio parere imperdibili. Mai ci saremmo potuti sottrarre al nostro dovere di assaggiatori, mai!!!
Delle 5 totali che abbiamo testato (anche se in una eravamo così pieni da optare per un semplice caffè) ha vinto a man bassa Lolita, un delizioso locale nel cuore di Lubiana sulla passeggiata accanto al fiume.

Sarò sincera, ero così concentrata sulla mia torta e sulla chiccheria dell'ambiente, che ricordo a malapena cosa hanno preso gli altri. Riuscivo solo a pensare che è così che dovrebbe essere una pasticceria: accogliente, invitante, elegante, che ti fa perdere la cognizione del tempo. Se mai riuscirò ad aprirne una mia, è così che la vorrei.

Nonostante ci fosse l'imbarazzo della scelta (macarons, cake pops, torte, tortini, cupcakes e chi più ne ha più ne metta), ho adocchiato la mia preda nel momento stesso in cui siamo entrati: quella torta al lampone e cioccolato bianco sembrava divina. E lo era, eccome! 
Purtroppo abbiamo dovuto fare un po' di fretta, perchè il locale era pieno ed il nostro tavolo già prenotato. Per questo, se avete intenzione di fare colazione/merenda con calma e godervi appieno questo paradiso, vi consiglio di riservare un tavolo.

Abbiamo provato anche il caffè/gelateria/pasticceria Cacao, attratti dall'enorme fila al bancone gelati alla postazione esterna. Coppetta due gusti per me, cono per gli altri, stesso risultato: prodotto davvero ottimo! Noi eravamo appena arrivati e non volevamo subito metterci seduti, ma i tavolini all'esterno sul fiume sono una delizia.

Menzione speciale anche per Vigò, altra gelateria poco lontana da Lolita. Come dicevo, dopo il megapranzo non siamo stati in grado di ingurgitare altro e ci siamo limitati ad un caffè espresso, sicuramente il migliore provato a Lubiana. 

Non abbiamo avuto il tempo di testare la Kavarna Zvezda, che però mi sono già appuntata per la prossima volta!

Diverso il discorso per Zagabria.
Visto che la Pasqua in Croazia viene particolarmente sentita, tanti esercizi erano chiusi (non tutti come ci aveva indicato il ragazzo che ci ha accolto nell'appartamento, ma questa è un'altra).
Poco male, visto che di pasticcerie me ne ero segnate giusto un paio: Amelie e Vincek.


Come colazione pre-partenza del lunedì abbiamo optato per Amelie, che si trova in posizione ottimale tra piazza Jelačić e la cattedrale. Il negozio è piccolino ma ci sono dei tavoli molto accoglienti fuori, dove ci hanno fatto accomodare. Non abbiamo resistito alla vista di una torta con crema di mascarpone e pistacchio, anche se a me solitamente il pistacchio in versione "dolce" non fa impazzire. Bè mi sono dovuta ricredere, una vera e propria delizia!! Il caffè al contrario era quasi imbevibile, ma in fondo non eravamo andati per quello, no?

Nel giorno di Pasqua invece ci siamo casualmente imbattuti in un bar/pasticceria chiamato Millennium, dove ci siamo rifugiati in attesa che il diluvio finisse. Locale grande e moderno, con una vetrina ricchissima di tortini, torte e pasticcini vari. Non so se attribuire quindi all'imbarazzo della scelta il fatto di aver preso un dolce non proprio memorabile e che sapeva appunto solo di questo, di dolce.
Tra le altre cose, il personale lasciava molto a desiderare, della serie che tranne il "cosa volete ordinare" non ci hanno rivolto nemmeno un saluto. Li salva il fatto che un caffè buono come il loro all'estero non l'ho mai mai mai assaggiato, e ritengo che possa far invidia anche a molti bar nostrani.

Consiglio finale: uno dei dolci tipici dei paesi balcanici e centro/est europei è quello che in Slovenia viene chiamato Kremna rezina, a base di pasta sfoglia e crema pasticcera inglese (custard creme). Sembrerà quasi assurdo, ma il più buono in assoluto l'abbiamo mangiato al rientro in un area di sosta presso il self-service Marché.

Spero di avervi fatto venire l'acquolina in bocca, io ripartirei all'istante!!
E voi, siete mai entrati in una delle stupende pasticcerie di Lubiana e Zagabria stile Charlie nella fabbrica di cioccolato? Conoscete altre slaščičarna da aggiungere alla lista?

    1. Ahahahahah assolutamente si!
      E’ solo che da noi posti del genere ce li sognamo ed io invece li amo, quindi devo approfittarne quando posso 😀

  1. A parte che se tu apri una pasticceria del genere, io ti vengo a trovare subito poi ti scrivo un’ode sul mio blog. Sappilo 😉
    Poi voglio dire che l’acquolina mi è venuta anche agli occhi, mentre leggevo.
    Quindi continuo con un complimento per la scelta dei locali; io, come sempre, quando sono stata a Ljubljana ho perso tutta la parte gastronomica (mai tempo per far nulla).
    Veniamo alla meta bellissima della tua Pasqua! Mi spiace sentirti non troppo entusiasta di Zagabria, perché mi incuriosisce tanto e la visiterei volentieri. Ho visto le tue foto su Instagram e mi sono parse splendide. Ma, sono certa che, se tu ne hai ricavato una sensazione negativa, di certo c’è un motivo più che valido.
    Sulla Slovenia con me sfondi un portone. Siamo stati cinque giorni a Capodanno 2014: una sorpresa! Ljubljana è una capitale tra le più belle, a mio avviso e, il resto del paese, una bomboniera. Slovenia promossa a pieni voti!
    Attendo i prossimi post con curiosità!
    BaciBaci,
    Claudia B.

    1. Aprire una pasticceria sarebbe il mio sogno, una così poi… ma credo rimarrà tale 🙁 però sforno che è una meraviglia anche a casa, quando passi di qui fammi un fischio 😀
      Guarda, ti dico la verità, a pranzo e a cena siamo andati totalmente a caso, ma sulle pasticcerie sapevo di non trovare ostacoli, anche perchè i nostri amici sono golosi tanto quanto noi. E poi sono tutte in centro e vicinissime tra loro, quindi è stato facile.
      Zagabria di per sè non mi è dispiaciuta, anche se mi aspettavo qualcosa di più. Come città è grande e non è stata toccata dalla guerra, ma il centro è piccolino e si gira davvero velocemente. Ero arrivata un po’ avvelenata per via della riapertura della dogana (al ritorno abbiamo perso 2 ore in fila), e poi hai presente quei posti dove non ti fanno sentire esattamente il benvenuto? Ecco. Sembra quasi che gli dai fastidio. Ho fatto l’esempio della pasticceria dove non hanno detto nè buongiorno nè grazie, ma è stato così un po’ ovunque. Ci siamo sentiti ospiti indesiderati spesso e volentieri. E poi la città è carissima, proprio non me lo aspettavo. Souvenir a prezzi folli, e per mangiare si spende più che in centro a Praga. Non so, sono perplessa… spero di essere in grado di mettere tutto nero su bianco in modo chiaro! Anche se non mi pento assolutamente di esserci andata e comunque non la sconsiglierei, ovviamente avvisando prima di quello che abbiamo riscontrato noi.
      Grazie di essere passata, baciotti!!

  2. E’ un’immagine brutta lo so… ma sto letteralmente sbavando 😄 questo post dovrebbe essere illegale ahahah!
    La Kremna Rezina l’ho provata anche in Slovenia (direttamente a Bled) ed è buonissimaaa… però quasi impossibile da finire tutta, è gigantesco quello strato di crema!
    Le altre torte che hai provato sembrano ottime: ho presente Lolita e Cacao, non sono entrata ma ricordi di averle viste nel mio giro a Lubiana. Ad averlo saputo sarei entrata subito!!

    1. Ahahaha è un’immagine brutta che si è ripetuta anche a casa mia mentre stavo scrivendo 😅
      Spero di riuscire ad andare a Bled questa estate ed assaggiarla anch’io direttamente lì, confermo che rimanga superpesante infatti io di solito ne frego un pezzo a Pavel!
      Abbiamo la fortuna che Lubiana è abbastanza vicina e che non va organizzata una scampagnata con mesi d’anticipo, io conto di tornarci presto perché mi è davvero piaciuta… E poi ci sono tantissime altre torte da provare!
      Buon sabato Diletta, e grazie di essere passata 😘

  3. Oddio mi sa che vale la pena di visitare Zagabria anche solo per la torta Amelie!!
    Son curiosa di sapere le tue impressioni riguardo alla capitale croata, visto che, per quel che ho visitato della Croazia nemmeno io son rimasta molto entusiasta. La Slovenia invece è stupenda 🙂

    1. Ciao Roberta 😀
      Sono un po’ stranita… dalla città mi aspettavo qualcosa in più, è pur sempre una grande capitale e il centro storico anche se carino è molto piccolo. Inoltre è molto cara rispetto alla stessa Lubiana ma ad esempio anche a Praga, sia per i ristoranti che per i souvenir. Si divertono a prendere in giro la Slovenia, ma lì almeno i prezzi sono onesti e la gente mooolto più educata. Mi fermo qui, il resto cerco di elabolarlo bene per il post!
      Tu dove sei stata in Croazia?
      Grazie di essere passata :*

    1. Ahahahah mi sono salvata perchè un paio di volte ho soltanto fregato qualche boccone al fidanzato, che come ti immaginerai era moooolto felice della cosa. Ma solo in casi estremi eh, erano troppo buone per dividerle con qualcuno 😀
      Grazie di essere passato e di nuovo buon viaggio!

        1. Lubiana è davvero un gioiellino! Piccolina ma verdissima, pulita ed accogliente. Si gira benissimo ed una giornata piena è sufficiente, anche se è uno di quei posti dove lo stesso vagabondare senza meta rende felici!
          Zagabria come città non è male, ma il centro storico è altrettanto piccolino, nonostante sia una vera e propria metropoli. Ci sono tante cose carine, ma niente di memorabile, anche se sono contenta di esserci stata perchè comunque non sapevo cosa aspettarmi. E’ anche piuttosto cara… quindi il mio è un ni.
          Diciamo che mentre a Lubiana tornerei anche domani, per Zagabria una volta è sufficiente!

  4. Ho già l’acquolina in bocca!! Pensa che uno dei prossimi weekend sarò a Lubiana per la prima volta, quindi questo tuo articolo cade super a proposito, mi sono innamorata del Lolita! 🙂

    1. Ciao Silvia!
      Uhhh che bello che vai a Lubiana, te ne innamorerai! Goditi la tua fetta di torta da Lolita anche per me 😀
      Entro sera sarà online il diario di viaggio con le foto, se può servire a farti un’idea generale 😉
      Grazie mille di essere passata!

  5. Addio mondo crudele!
    Dopo aver letto questo post non posso fare a meno di voler provare il prima possibile la maggior parte dei dolci di questo posto! Lolita è un vero paradiso per gli amanti dei dolci ma soprattuto delle TORTE GIGANTI come me!
    Ma inoltre ho visto che verrai a Roma… quando, quando?! 🙂

    1. Lucrezia, se non siete mai andati a Lubiana (o se ci siete stati ma vi siete persi i dolci) è una ragione in più per andarci 😉
      Sarò a Roma mercoledì e giovedì prossimi, o meglio sarò all’Hilton dell’aeroporto di Fiumicino ad una convention con attori di serie TV 😀

Rispondi