Città europee | Curiosità | Storie

Ústí nad Labem e la quarta torre più pendente d’Europa

05/05/2017

Alzi la mano chi di voi ha sentito nominare la città di Ústí nad Labem, capoluogo dell'omonima regione nel nord della Repubblica Ceca, non lontano dal confine tedesco. 

Nessuno nessuno?? Bè, non fatevene una colpa, vi assicuro che non vi state perdendo niente. O quasi. Sì, perchè nell'industrializzatissima Ústí c'è la quarta torre più pendente d'Europa.

Ústí e i suoi ponti (www.cabinflooresoterica.com)

Ústí nad Labem è conosciuta principalmente per le sue industrie metalmeccaniche, chimiche, tessili ed alimentari, nonché per le sue porcellane; è uno dei principali snodi ferroviari del Paese ed un importante porto fluviale. 
Va da sé che tutta questa "operosità" ha fortemente penalizzato il lato estetico: benché sorga alla confluenza di due fiumi (Elba - Labe in ceco - e Bílina) e benché la zona della stazione e del confinante lungofiume siano state oggetto di importanti opere di modernizzazione e restauro, ad Ústí aleggia sempre un'aria grigia, cupa, opprimente. Non c'è nemmeno una piazza centrale degna di tale nome, come ci si aspetterebbe dalla 7° città più popolata della Repubblica Ceca... se invece avete una passione per tristi distese di cemento e mattoncini sulle quali si affacciano tristi edifici squadrati in perfetto stile sovietico, siete nel posto giusto.

Mírové náměstí (www.cs.wikipedia.org)

Eppure qualcosa da salvare c'è.
In primis il castello di Střekov, risalente al XIV secolo, che svetta su una montagna quasi a picco sull'Elba; Větruše, altro piccolo castello trasformato in hotel/ristorante; il giardino zoologico, destinazione di una delle prime gite fuori porta con Pavel; il ponte Mariansky, inserito dall'associazione internazionale di ingegneria civile tra le 10 migliori strutture al mondo dell'ultimo decennio; ed infine lei, la chiesa dell'Assunzione della Vergine Maria.

Kostel Nanebevzetí Panny Marie ha avuto una storia molto travagliata, come quella della città del resto: costruita intorno 1318 da dei coloni tedeschi, fu quasi distrutta durante le guerre hussite un secolo più tardi; restaurata completamente dal 1452 al 1530, appena 8 anni dopo fu coinvolta nell'incendio che divampò in città e che la rase al suolo. L'edificio in stile neo-gotico che vediamo oggi è opera di Josef Mocker e Anton Weber, che portarono a termine i lavori nel 1897.

È finita qui? Nemmeno per sogno. Se infatti vi mettete ad osservare la facciata della chiesa, noterete immediatamente che c'è qualcosa che non va: il campanile pende, e di brutto. Pende così tanto che è stata decretata la quarta torre più storta d'Europa.
In questa speciale classifica la precedono solo la chiesa di Suurhusen e quella di Bad Frankenhausen in Germania, ed ovviamente la nostra torre di Pisa.

(www.historickasidla.cz)
Foto scattata da me dall'interno del centro commerciale nel 2013

Il motivo è presto detto: durante la seconda guerra mondiale, i bombardamenti USA alla città di Dresda, distante appena 70km, coinvolsero anche Ústí. Ben 3 bombe esplosero nei pressi della chiesa ed una, inesplosa, trapassò addirittura il tetto, lasciandola miracolosamente in piedi ma destabilizzando il campanile. Nel dopoguerra l'edificio venne restaurato per l'ennesima volta, e al momento si sta cercando di trovare una soluzione per rendere la torre accessibile ai visitatori. Le scale originarie andarono infatti distrutte, ed attualmente ci sono soltanto delle precarie impalcature di legno.
Secondo le misurazioni di qualche anno fa, la pendenza è di 200,9 cm per un'altezza di 65 metri.

Post bombardamenti (www.ceskatelevize.cz)

Nonostante una vera e propria lotta secolare, sembra che l'universo stia facendo del suo meglio per farsi ancora beffe della chiesa. Non sono bastati incendi e bombardamenti, lo smacco finale risale al 2010, quando intorno all'edificio sacro è stato costruito un mega centro commerciale. Esatto, OC Forum lo circonda da 3 ben lati. Per fortuna la sua costruzione non ha arrecato alcun tipo di danno alle fondamenta, ma fa veramente uno strano effetto vedere la chiesa quasi annegare in mezzo a tutto quel cemento.

La chiesa in gabbia (www.forumustinadlabem.cz)

Morale della favola: non c'è nessuna reale ragione per visitare Ústí nad Labem di proposito, ma se per caso vi trovaste a passare di qui, non dimenticatevi della quarta torre più pendente d'Europa. E della sua incredibile storia.

  1. Celeste sono morta dal ridere sul finale 😂!!!
    Diciamo che ero già morta nell’apprendere del centro commerciale, che chiude la chiesa su tre lati…una cosa simile, non me la sarei mai aspettata😨!
    Salvo anche io il castello, il ponte, la povera chiesa bistrattata…e dire che dalle tue foto, inizialmente non sembrava una situazione tanto allarmante! Industrializzazione si, ma potevamo chiudere un occhio. Dopo la storia del centro commerciale, mi ritiro in eremitaggio per riprendermi….
    Un bacio,
    Claudia B.

    1. Guarda, io ogni tanto ci passo da Usti, perchè Pavel è nato in una città vicina e quindi capita (c’era anche un discreto ristorante messicano in quella piazza orrenda che però ultimamente è molto peggiorato). La chiesa l’avevo presa a cuore, sembrava davvero l’unica cosa bella del centro. Ho avuto la fortuna di vederla senza tutta quella roba intorno, era molto dignitosa nel suo voler rimanere in piedi nonostante tutto. Poi torniamo dopo un paio d’anni e vedo quel mare di cemento intorno. Roba che non puoi nemmeno più fotografarla sta chiesa, perché non c’è lo spazio fisico per farcela entrare tutta.
      Sono stata anche clemente, avevo una foto pronta da inserire nell’articolo del mio “complesso industriale preferito”… ci sono giganti cilindri di cemento ognuno etichettato con il contenuto: dentrifricio, cosmetici, sapone e così via… meglio non ci pensi dove vengono prodotte certe cose…
      Un bacione, grazie di essere passata :*

  2. Ma perché hanno costruito un centro commerciale proprio intorno alla chiesa? Non potevano provare a salvarla? Le scelte bizzarre degli uomini del business… Peccato perché tutto sommato mi sembra una città interessante – ovviamente non l’avevo mai sentita nominare!
    Buona giornata 😍

    1. Non chiedermelo, non ne ho idea. Dal centro commerciale hanno fatto partire una funicolare che sale fino a Větruše, ma non credo sia per quello, o almeno spero. E’ vero che l’area intorno era un po’ malconcia, ma avrebbero potuto riqualificarla in altro modo.
      Con le foto sono stata buona, non volevo spargere sale sulla ferita… credo che la sensazione che da questa città la si percepisca perfettamente attraversandola a piedi o anche in auto…
      Buona giornata anche a te e grazie di essere passata :*

    1. Ahahahah guarda… non so ma non ne sarei sorpresa! Il bello è che sul sito ufficiale praticamente dicono che la zona era uno schifo (vero) e che grazie al loro ammasso di cemento hanno ridato prestigio alla piazza e alla chiesa… questo è moooolto meno vero, ma tant’è… ormai c’è.
      Grazie di essere passata, baci!

  3. Mamma mia, a volte l’idea di progresso o di recupero di una zona fa proprio a pugni con il senso estetico o con la naturalezza del luogo.. il centro commerciale che racchiude la Chiesa è atroce, ma il tuo post è super interessante perché ho scoperto un sacco di cose nuove, ammetto che non ne avevo mai sentito parlare 🙁
    Un abbraccio!

    1. Ciao Sivia,
      come non darti ragione? A me fa proprio tanta tristezza. Sul sito del centro commerciale si vantano pure di aver rimesso in sesto l’area, il che può essere in parte vero perchè era un quartiere tremendo, ma avrebbero potuto riqualificarlo in altro modo… grazie mille per essere passata, un bacione!

Rispondi