Guida | Italia | Nella natura | Paesi e borghi

Arco di Trento ed il suo sorprendente Parco Arciducale

28/07/2017

Dopo aver passato il sabato divisi tra Riva del Garda e Limone sul Garda, abbiamo deciso di dedicare la mattina della domenica al paese nel quale abbiamo pernottato, Arco di Trento. Devo ammettere che questa località mi era del tutto sconosciuta, ma cercando delle informazioni pre-partenza sono spuntati fuori un bel po' di elementi interessanti, primi tra tutti il castello ed il Parco Arciducale.
Vorrei parlarvi in particolare di quest'ultimo, un luogo fuori dal tempo e dallo spazio nel quale avrei potuto tranquillamente passare l'intera giornata!

Arco di Trento, il paradiso dei ciclisti

La prima cosa che salta all'occhio appena si mette piede, in Piazza Marchetti prima ed in Piazza III Novembre poi, è la massiccia presenza di ciclisti. Anche se in zona pedonale, i bar sono tutti dotati di appositi "parcheggi" per biciclette, e gli unici negozi aperti sono quelli che vendono articoli sportivi.
Il cuore del paese è rappresentato dall'imponente chiesa di Santa Maria Assunta, attorno alla quale si snodano dei vicoli molto tranquilli e pittoreschi, spesso quasi deserti. E con una presenza costante che veglia su di loro dall'alto: il castello di Arco.

Arco di Trento, il castello

Non importa da quale direzione si raggiunga il paese, il castello di Arco di Trento sarà la prima cosa che noterete, anche a chilometri di distanza. L'antica rocca sorge sulla cima di un solitario scoglio roccioso, dal quale si deve godere di una vista unica. Già, perché nonostante le mie insistenze, i compagni di viaggio si sono rifiutati di affrontare la breve scalata...
La salita si snoda attraverso un uliveto, per raggiungere poi la Torre Grande, la Prigione di Sasso, la sala degli Affreschi e la Torre Renghera. Purtroppo non posso dirvi di più, ma per maggiori informazioni vi rimando al sito Garda Trentino.

Arco di Trento, il Parco Arciducale

Vi ho già parlato negli articoli precedenti di quanto fossi rimasta stupita della massiccia presenza di palme per le strade di Limone e Riva. Questo perché non avevo ancora visitato il Parco Arciducale di Arco di Trento! L'Arboreto fu istituito nel 1873 dall'Arciduca Alberto d'Austria (da qui il nome) e vi si trovano oltre 200 specie vegetali provenienti da tutto il mondo, che qui riescono a sopravvivere grazie ad un clima unico. Camminando tra i suoi vialetti, ci si può imbattere in un eucalipto, oppure in un iris giapponese, o ancora in un albero di avocado, o (udite udite) in una sequoia sempreverde californiana!

Il Parco Arciducale si trova subito fuori dalle mura del paese, è aperto tutto l'anno e l'ingresso è gratuito. Grazie alla ristrutturazione del 1993 ad opera del Museo Tridentino di Scienze Naturali di Trento, l'Arboreto è stato dotato di tavole informative in 3 lingue e rappresenta un importante risorsa didattica. Un consiglio spassionato: se passate da Arco di Trento, non perdetevelo assolutamente!

Dove dormire ad Arco di Trento

Non nego che ci siamo organizzati decisamente tardi per questo fine settimana fuori porta, soprattutto considerando la stagione. Cercando su booking circa 3 settimane prima, le uniche camere rimaste erano o carissime o impresentabili o entrambe le cose (eh lo so, con l'età sto diventando esigente).  E non parlo di Riva del Garda, ma di tutta la zona e nel raggio di 30-40 chilometri.

Ho contattato A.R.C.O. B&B quasi per gioco, perché era una delle poche strutture ad avere camere carine a prezzi onesti. Sui vari siti non c'era disponibilità, invece la fortuna ci ha assistito: cancellazione dell'ultimo minuto, stanza libera, SI PARTE!! 
Il B&B è composto da 3 graziose camere con bagno privato ed una cucina condivisa all'ultimo piano di una palazzina, con vista sui vigneti e sulle montagne. La proprietaria, Nicolina, è una perfetta padrona di casa e ci ha accolto calorosamente, nonostante il nostro arrivo a sera inoltrata. La colazione è compresa nel prezzo ed è abbondantissima: dolci e pane sono freschissimi, così come le spremute; su quella tavola c'è tutto ciò che si può desiderare: latte, caffè, tè, salumi, formaggio, marmellate e chi più ne ha più ne metta. 
A.R.C.O. B&B è davvero il luogo ideale per un soggiorno rilassante!

b&b arco

Siamo alla fine del racconto del nostro intenso week-end estivo diviso tra il Garda Trentino e Lombardo. Un'area che mi è rimasta nel cuore e che spero di approfondire ancora di più in futuro. Malcesine e Tenno, vi tengo d'occhio!!

  1. Io adoro i castelli e a vedere questo così arroccato sulla roccia mi ha fatto venire i brividi! Devo vederlo!
    Mi stai facendo scoprire angoli d’Italia che non conoscevo proprio, grazie mille
    PS: la foto dove abbracciate l’albero è troppo simpatica! ahahahah 🙂

    1. Anche io li adoro e mi dispiace tantissimo non essere riuscita ad andare in cima. Intendiamoci, da sotto sembra un’impresa titanica eh, vedi questa montagna che sbuca altissima quasi dal nulla… invece i cartelli dicevano 20 minuti a piedi. Sarà per la prossima volta!
      Ahahahaha si anche a me piace molto! Avevo letto che c’era una sequoia ma non c’ho creduto veramente fin quando non l’ho vista 😀
      Grazie di essere passata Stefania, un bacione e buon fine settimana!

  2. Io Celeste ti aspetto qui da me, eh! Hai scritto che vuoi visitare Tenno, è un segno del destino evidentemente perchè io invece vivo in un paesino che si chiama Tenna 🙂 Facciamo così: cerca se Google Valsugana, Lago di Levico, Lago di Caldonazzo, Artesella…sono sicura che ci vedremo presto 🙂 🙂 Un bacione!

    1. Ciao Beatrice!!
      Ecco, mi sembrava che tu abitassi in un paese con un nome simile! Io il Trentino lo adoro, sono stata spesso in Val di Fassa ma sempre rigorosamente in estate. La prossima volta cerchiamo di vederci 😉 Ma anch’io ti aspetto in Toscana.
      Un bacione, grazie di essere passata!

    1. Sigh sigh, non dirmelo… ho visto che c’è anche una terrazza in vetro per godersi meglio il panorama… la prossima volta ci vado anche da sola!
      Immagino il fascino che deve avere sotto Natale con i presepi,fanno anche il mercatino?
      Grazie di essere passata, buon fine settimana!

  3. Azz….chiamala breve scalata 😀 😀 Dovevi insistere con i tuoi compagni di viaggio! A proposito, ma per compagni di viaggio intendevi la tua metà e l’albero? 😛 Siete simpaticissimi 😉
    Bellissime foto Celeste *_* sto scoprendo un bell’angoletto d’Italia che merita di essere pubblicizzato di più!
    E quanto è carino il b&b!!! Scelta azzeccata e soprattutto fortunata! 😉
    Buon WE!

    1. Ma te con le tue zampe lunghe saresti arrivata in cima in una volata, io sono una nana Orsa 😀
      Io e l’albero avevamo effettivamente fatto amicizia, con la mano nascosta Pavel stava provando a staccarmi perchè io non volevo più venire via e non era nemmeno d’accordo che tornasse a casa con noi… quindi ci siamo dovuti accontentare di due cechi che abbiamo trovato mooooolto casualmente in giro xD
      Mi fa piacere che le foto ti piacciano, ne ho fatte al solito un numero imbarazzante ed è stato difficile scegliere!
      Il B&B è un vero gioiellino, pensa che avevamo anche il frigo con gelati gratis a disposizione, ma sono stata brava giuro!
      Buon fine settimana anche a te, grazie di essere passata :*

  4. Prometti solennemente che Tenno e Canale di Tenno, li terrai a mente: ti dico solo che non te ne pentirai!
    Chi si pente, invece, sono io. Siediti amica, ti devo raccontare una cosa. Correva l’anno 2010 e, in occasione di un fine settimana da sogno in Trentino, per vedere i mercatini di Natale, ci fermammo anche ad Arco. Ricordo ancora il bel borgo addobbato a festa, la neve che iniziava a cadere. Indovina? Secondo te noi abbiamo visitato il castello o il meraviglioso giardino? No! Vabbè, magari a dicembre nemmeno sarebbe stata granché la fioritura. Ma ora che vedo le tue foto, soffro 😞. Eppure, quelle due giornate, erano dedicate solo ai mercatini così lasciammo il programma senza visite extra.
    Ricollegandomi a quanto ti ho detto precedentemente, se riesco a fare quel giro in moto, una sosta di “recupero giardino” non me la toglie nessuno!
    PS: stupendo il B&B sembra una casina delle bambole 😊!
    PPS: Celeste….non so come dirtelo, ma ad un certo punto ti ho vista abbracciare un albero 🌲!

    1. Prometto solennemente che la prossima volta a Tenno gli tocca!!
      Ok, sono seduta, anzi quasi sdraiata. Ma sai che ti dico? Che le luci dei mercatini di Natale confondono di suo, in Trentino in particolar modo devono essere spettacolari, quindi siete pienamente giustificati! Ed hai la scusa per tornarci, no???
      Il B&B era perfetto, se riuscite ad andare te lo consiglio assolutamente!
      PS: se Pavel scopre che ho pubblicato la foto mi uccide… l’albero è sicuramente più amichevole di lui!
      Grazie di essere passata :*

  5. Sai che non sono mai stata ad Arco d’estate? Solo nel periodo natalizio, che è bellissimo, ma non mi aveva fatto capire che ci fosse così tanto verde e così tanto colore! Mi hai fatto venire voglia di tornarci, mi segno subito il B&B carinissimo dove sei stata!
    Un bacio!

    1. Arco è verdissima! Il parco è stata una sorpresa, avevo letto un articolo quasi per caso ed è stata una delle cose che mi sono rimaste più impresse di tutto il fine settimana. il B&B è una garanzia 😉
      Grazie di essere passata cara, un bacio anche a te!

  6. Non sapevo che fosse praticamente impossibile trovare una struttura decente a prezzi accettabili: praticamente mi ricorda molto la situazione dei “miei cugini” Liguri 😉 Comunque il B&B che avete trovato è davvero carino!

    1. Probabilmente fuori stagione è meno difficoltosa, a luglio con l’invasione dal nord Europa cercare un alloggio pochissime settimane prima della partenza è una missione quasi impossibile. Anche sulle strutture liguri ne ho sentite, peccato perchè così si precludono una fetta di turismo… il B&B è stata una botta di fortuna coi fiocchi!!
      Grazie di essere passata Silvia :*

  7. ummmm ummmm che vergogna sono così vicina ad Arco ma l ho solo visitata (e anche tante volte ) per una super sauna con terme che hanno..enon sono mai stata al castello..posso solo vergognarmi di em stessa..ma visto che non è lontana questo inverno proverò a tornarci!

    1. Ciao Roberta!
      Ti capisco benissimo, anch’io abito vicino a delle zone bellissime e visitatissime, e chi sta a centinaia di chilometri di distanza spesso le conosce meglio di me… è che penso sempre “prima o poi ci vado, tanto che ci vuole”. Ed invece…
      Grazie di essere passata!

Rispondi