Città europee | Guida | On the road

Cosa vedere a Maribor, il cuore della Stiria slovena

12/09/2017

La Slovenia è famosa più per la sua natura incontaminata che per le sue città, forse fatta eccezione per la capitale. Noi siamo però più tipi da camminata su sampietrini che su sentieri e montagne, ecco perché nel decidere il nostro on the road estivo, abbiamo optato per varie città, tra cui Maribor (Marburgo in italiano), in lista già dallo scorso anno.
Dopo aver visitato Lubiana a Pasqua, le aspettative erano piuttosto alte, ma la seconda città più importante di Slovenia non le ha affatto deluse. Anzi! Nonostante la capitale europea della cultura 2012 sia piccolina (meno di 100.000 abitanti) e la si visiti agilmente in una giornata, ci ha lasciato un senso di accoglienza e familiarità che ritroviamo spesso nella splendida nazione alpina.

Cosa vedere a Maribor: la vite più antica al mondo

Maribor può vantare un Guinness dei primati non da poco: ospita la vite più antica al mondo.
La stara trta ha oltre 440 anni, ma la cosa straordinaria è che ancora riesce a produrre dell'ottima uva. Inutile dire che il centinaio di bottiglie per annata sono super esclusive, tanto che vengono usate come omaggi istituzionali per personalità importanti. Quindi, a meno che non siate un capo di stato o il papa in persona, potete sognarvele!

È possibile ammirare questa attrazione unica al mondo nel quartiere di Lent, lungo la Casa della Vecchia Vite (Hiša stare trte), che nel Medioevo era parte integrante delle mura della città. Al suo interno, oltre ad un museo, si trovano anche un negozio di vino ed un ristorante.
La piazza antistante ospita ogni ottobre un festival enogastronomico in onore della vite, ulteriore prova di quanto questa sia diventata il fiero simbolo della città!
Purtroppo, a differenza di quanto succede con la birra o il whisky, ho difficoltà a farmi prendere dall'entusiasmo quando c'è di mezzo il vino (maledetto lavoro). Ciò non toglie che i sentieri enologici e le cantine di Maribor siano celebri e meritino assolutamente una visita!

Cosa vedere a Maribor: le chiese

Sono due gli edifici religiosi che hanno catturato la mia attenzione: la Cattedrale di San Giovanni Battista (Stolnica svetega Janeza Krstnika), e soprattutto la Basilica Francescana di Santa Maria (bazilika Matere Usmiljenja). La prima è stata costruita nel XII secolo ed è sede dell'arcidiocesi della città, mentre la seconda è piuttosto recente. Realizzata al posto di un antico convento cappuccino tra il XIX ed il XX secolo, si staglia imponente sia per la dimensione che per il colore rosso acceso dei suoi mattoni, in contrasto con il verde dei tetti delle due torri.

Cosa vedere a Maribor: il castello

Il castello di Maribor ha in realtà l'aspetto di un fastoso palazzo nobiliare, ed unisce insieme diversi stili architettonici, sovrapposti nel corso dei secoli. Costruito per volere dell'imperatore Federico III tra il 1478 ed il 1483, si trova nel cuore della città ed è oggi sede del museo regionale. Al suo interno si trovano delle collezioni dal grande valore artistico, oltre che pregevoli affreschi (soprattutto nella Sala dei Cavalieri) e le celebri scalinate in stile Rococò. Purtroppo non abbiamo potuto visitarlo all'interno visto che la domenica è chiuso, ma vale sicuramente i 3€ d'ingresso.

Di fianco al castello, si trova Piazza della Libertà (trg Svobode), al centro della quale svetta un singolare monumento a forma di elmo, con il quale Slavko Tihec ha voluto celebrare la resistenza partigiana durante la II guerra mondiale. Dalla piazza si accede anche alle cantine sotterranee.

Cosa vedere a Maribor:  il quartiere ebraico

Maribor è stata una delle culle della cultura ebraica in Europa già dal Medioevo.
Non a caso, il quartiere ebraico è immediatamente a ridosso del centro, e può vantare una delle sinagoghe più antiche del continente, trasformata in museo e centro culturale. La piazza (Židovski trg) e la torre (Židovski stolp) sono di fatto una terrazza sulla Drava e sorgono alle spalle della torre dell'acqua (Vodni stolp), reduce delle antiche fortificazioni medievali ed oggi sede di una cantina.
Fino alla crisi economica del XV secolo, che portò al decreto dell'imperatore Massimiliano I che li costrinse ad abbandonare il paese, gli ebrei ricoprivano importanti ruoli non solo come banchieri, ma anche come viticoltori.

Cosa vedere a Maribor: la piazza centrale

Sulla piazza centrale (Glavni trg) si affacciano degli edifici davvero pregevoli, primo tra tutti il municipio in stile rinascimentale datato 1515. Dal suo balcone, nel 1941 Hitler con un discorso pubblico cercò di spingere la Slovenia ad entrare a far parte dello stato tedesco.
Al centro della piazza, svetta la Colonna della Peste, eretta nel 1681 per celebrare la fine dell'epidemia che uccise un terzo della popolazione della città. L'opera originaria fu tuttavia rimpiazzata con quella odierna nel XVIII secolo da Jožef Štraub, che accompagnò alla figura della Madonna le statue di 6 santi.
Tra gli edifici degni di nota c'è anche la chiesa di Santo Aloisio. Lungo tutto il perimetro sono inoltre presenti bar e ristoranti.

Cosa vedere a Maribor: il ponte vecchio ed i vicoli

Nonostante il nome, il ponte vecchio (Stari most) è stato costruito tra il 1906 ed il 1912 ed era considerato uno dei più belli dell'impero austro-ungarico. Divertente è come alla struttura siano stati dati molteplici nomi: Ponte sulla Drava, Ponte Centrale, Ponte Statale. Ha una lunghezza di 270 metri e, con i suoi 3 archi in ferro, si erge a 166 metri di altezza. È senza dubbio uno dei simboli della città, ed è super fotogenico da qualsiasi lato lo si immortali!

Insieme al ponte, ho amato particolarmente vicoli del centro. Si passa da stradine completamente rimesse a nuovo, ad altre che ti fanno sentire nella più profonda delle periferie. Questo contrasto mi ha affascinato ed ha reso la città ancora più autentica ai miei occhi. Ribadisco che il centro è molto piccolo, e perdervi per i suoi vicoli vi prenderà davvero poco tempo.

Cosa vedere a Maribor: lo stadio

Piccola digressione di carattere personale.
Tra i monumenti di una città, spesso per noi rientra anche lo stadio, immaginate poi se tra i colori sociali della squadra di casa c'è il viola! Il Ljudski Vrt è vicinissimo al centro ed è casa della squadra più vincente di Slovenia, il NK Maribor. Nonostante gli ultimi rinnovamenti risalgano ad una decina di anni fa, l'aspetto e l'atmosfera sono degli stadi di una volta, quelli che ormai vanno scomparendo. A noi sono rimasti particolarmente impressi i bellissimi murales sia all'esterno che all'interno, che abbiamo avuto modo di visitare brevemente grazie ad uno dei dirigenti della squadra che ci ha beccato a curiosare all'entrata.

Dove dormire a Maribor

Tramite Booking (clicca qui per ricevere uno sconto di 10€) avevamo prenotato una camera doppia con bagno privato presso la struttura 4 Flats, proprio di fronte alla cattedrale e a breve distanza da tutti i principali monumenti. La nostra era probabilmente la camera più piccola della struttura, ed era priva di aria condizionata, ciò nonostante il rapporto qualità/prezzo è stato eccellente: nei 45€ totali (+ tassa di soggiorno) c'erano inclusi sia il parcheggio che la connessione wi-fi. La consiglierei ad occhi chiusi a chiunque volesse soggiornare a Maribor!

Dove mangiare a Maribor

Nel vicolo pedonale subito di fianco alla nostra camera, Poštna Ulica, c'è l'imbarazzo della scelta per quanto riguarda locali dove mangiare. A noi l'occhio è caduto immediatamente su Baščaršija Etno House, un ristorante tipico bosniaco davvero molto carino. Visto il caldo infernale, abbiamo optato per un tavolino all'esterno, peccato perché gli interni sono arredati in stile tradizionale. Potevo secondo voi esimermi dall'assaggiare gli šiš, ovvero i loro ćevapi?? Ma nemmeno per sogno! Grazie al cielo hanno le mezze porzioni, che sono comunque super abbondanti. Cibo ottimo, così come il servizio. 2 porzioni di ćevapi, 2 birre e 1 bicchierino di liquore alla pera 20€, incluso il 10% di mancia. Straconsigliato!

Per colazione ci siamo invece fiondati alla Slaščičarna Ilich, una delle pasticcerie storiche del centro. Kremna rezina da 10 e lode!

Maribor si o Maribor no?

Risposta scontata: Sì Sì Sì!
Il centro città è molto raccolto e si visita velocemente, nonostante questo è ricco di elementi interessanti, e ti accoglie a braccia aperte facendoti venire voglia di dedicargli ancora 10 minuti... ed altri 10... ed altri 10...
Il numero di turisti è ancora piuttosto esiguo, un altro punto a suo favore.
Chi ha più tempo a disposizione può inoltre optare per un'escursione sui monti Pohorje, o una visita ai centri termali, o ancora un giro tra le numerose cantine della zona. Consiglio comunque di scaricare l'app Visit Maribor, davvero ben fatta!
Allora, vi ho fatto venire voglia di visitare Maribor???

  1. Non conoscevo Maribor, così come altre città che hai raccontato durante il tuo viaggio! Devo dire però che mi sembrano davvero belle e che mi attirano un sacco. Grazie per avermele fatte conoscere 😉 Un abbraccio!

    1. Beatrice, la Slovenia è un gioiellino. Devo ancora scrivere di altre due città, e nel ripensare alla nostra visita mi accorgo che mi piacciono ancora di più! La natura poi, è rigogliosa quasi quanto nella nostra Scozia.
      Un bacione, grazie di essere passata!

  2. Assolutamente si Celeste! Non la conoscevo ma dalle tue foto e dalle tue parole (e dai miei gusti) dico che merita una visita, soprattutto la piazza con quelle architetture e quei vicoli così graziosi! Hai davvero ragione la Slovenia è un gioiellino che non vedo l’ora di indossare anch’io! 😉
    Ps: ma perchè Marburgo…perchè dobbiamo italianizzare sempre tutto!? 😛

    1. La Slovenia è una sorpresa continua! Ci mostrano ovviamente quasi soltanto laghi e monti, quindi le città rimangono un po’ da una parte. Non chiedermi il perchè del nome Marburgo, è abominevole! Che poi capirei se fosse una roba difficilissima da pronunciare, ma così mi rifiuto!
      Un bacio Orsa, grazie di essere passata!
      (come va con la costituzione di Ursaria??)

  3. Che carina Maribor! Mi avevi incuriosita con le foto su IG e su Fb e ora sono ufficialmente convinta, la piazza centrale è davvero bella e poi la vite è molto particolare (anche se sono triste per la storia delle bottiglie lo sai 😊). Inserita quindi Maribor nella lista dei luoghi da vedere nella prossima gita slovena!
    Un bacio

    1. Dai Silvia, mai dire mai! Magari va a finire che sposiamo un presidente di stato (quello canadese non è niente male se non sbaglio) e la nostra bella bottiglia ce la conquistiamo anche noi 😀
      Comunque ribadisco: Maribor è consigliatissima, vacci!! 😉
      Un bacio grande, grazie di essere passata!

  4. Ho visitato Maribor nel gennaio del 2015. Stavamo trascorrendo il capodanno in Slovenia e, nel nostro itinerario, Maribor è entrata di ruolo!
    Non so perché, ma quel giorno non mi ha completamente conquistata. Mi è piaciuta, mi ha fatta stare bene, perché ha davvero un bell’approccio con i visitatori, ma qualcosa non è andato a fondo.
    Credo che il vero problema, sia stato scegliere di andare subito dopo aver passato la giornata a Ljubljana, alla quale ho continuato a pensare per tutto il tempo, perché mi aveva davvero colpita.
    In ogni caso Maribor resta una bella cittadina da visitare, mi fa anzi piacere poter dire di aver seguito tutti i punti da te elencati, tranne lo stadio. Ma dai, sul serio vi hanno fatto entrare dopo avervi trovati a girare nei dintorni? Ma che gentili!
    Un abbraccio,
    Claudia B.

    1. Anche d’inverno Maribor deve avere il suo perchè (ed il capodanno in Slovenia… woooooow!!). Ma capisco che venire subito dopo Lubiana sarebbe dura per chiunque… certo, non è che la città sia la più bella al mondo, ma quel senso di familiarità è quello che ultimamente spero sempre di trovare nei luoghi che visito, e in questo senso ha assolutamente fatto centro!
      Ahahaha si Pavel è sempre il solito… ha visto movimento, si è casualmente affacciato dentro, e il tizio ci ha detto carinamente di ripassare dopo una mezz’ora che ci avrebbe fatto entrare!
      Un baciotto alla mia ganzina preferita 😀 😀

  5. Il tuo resoconto mi ha ispirata tantissimo, infatti ho subito guardato le distanze da casa mia per vedere se si può fare in tre giorni, ma temo di no…
    Bellissima la struttura dove avete dormito. Io salvo tutto, anche i posti dove mangiare!
    Buona giornata ❤️

    1. Sai che ce l’abbiamo quasi alla stessa distanza Silvia? 7 ore e qualcosa di macchina. Per andare a Zagabria per il fine settimana l’abbiamo fatto in 3 giorni, e a chilometri più o meno siamo lì. Certo, è uno sbattimento, ma è possibile 😉
      Mi fa piacere di averti ispirata, tienimi aggiornata se ci vai! Un bacione, grazie di essere passata!

  6. Ho sempre sentito parlare di Maribor e non sai quanto vorrei andarci, come vorrei visitare tuta la Slovenia! 🙂
    La parte che mi incuriosisce di più è la vite! Com’è fatta una vecchia vite? Non ne ho idea. E’ per cose come queste che prenderei subito la macchina e arriverei li! 🙂

    1. Stefi, è il prossimo viaggio allora. Deve esserlo!!
      Quando una vite è molto vecchia è particolarmente nodosa, se vedi dalla foto il legno è molto scavato e con i solchi. È bello vedere come ne vadano fieri, ad esempio l’altro giorno c’era una partita di Europa League e una delegazione delle due squadre (mi pare giocassero contro una squadra di Israele) è andata a fare la foto di rito davanti alla vite.
      Un bacione, grazie di essere passata!

  7. Maribor è una meta che desideravo tantissimo fare nel mio viaggio in Slovenia ma per questioni di tempo, ho dovuto rinunciare. E leggendo il tuo articolo, sto rosicando tantissimo, sappilo! XD
    E’ davvero una cittadina meravigliosa, ero curiosa di ammirare la vite più antica al mondo e magari mangiare l’ennesima Kremna rezina (ma quanto è buona?).

    1. Dai Cristina, guarda il lato positivo: la Slovenia è una meta facilmente raggiungibile e possiamo tornarci più o meno sempre (di dov’è che sei te?). Il che è un bene ma anche un male, se c’è la possibilità di ingozzarsi di kremna rezina 🙈
      Grazie di essere passata!

      1. Ahahaha la kremna rezina è un male, hai ragione 😂
        Io sono di Roma quindi arrivare in Slovenia è un “bel” viaggetto… ma è un paese che mi ha talmente sorpreso da ripromettermi di tornare, e sarà cosi! 😊 😘

        1. Eh si purtroppo da Roma non è così vicino, hai un paio di ore più di me… ma non è neanche da escludere 😉 anch’io voglio tornarci e scoprirla un pezzettino alla volta!
          Buon fine settimana :*

    1. Lubiana è una bomboniera, Maribor è più verace. Ma visto che distano appena un’oretta e mezzo e che è tutta autostrada, la soluzione è farsi a fila 😀
      Buon fine settimana Anna, e grazie di essere passata!

Rispondi