Hashtags | Personali | Storie

Blogger Recognition Award: because we are family!

06/10/2017

Prima di aprire la pagina, non avrei mai immaginato che il mondo dei travel blogger fosse così: popolato per la maggior parte da persone altruiste, incoraggianti, sempre pronte a darti una mano o a tirarti sù. Un'ulteriore riprova di questo spirito cameratesco è il Blogger Recognition Award.
In cosa consiste? Semplicemente nel nominare 15 blogger (non per forza nella sfera dei viaggi) che si seguono e stimano particolarmente per promuovere il loro lavoro e farlo conoscere anche agli altri. Capirete la mia sorpresa nel constatare che io e la mia pagina siamo stati chiamate in causa per ben 3 volte!! Quindi voglio iniziare proprio ringraziando le colleghe che hanno pensato a me: Daniela di l'Orsa nel Carro, Claudia di Voce del Verbo Partire, e Sandra di Passaporto e Colori. Ragazze, sarò ripetitiva, ma GRAZIE. Di cuore. Vi assicuro che sareste state parte integrante della mia lista!

Come ogni "premio" che si rispetti, anche il Blogger Regognition Award ha le sue regole:

  • ringraziare il/la blogger che ti ha nominata, ed inserire il suo blog;
  • scrivere un post per mostrare il proprio riconoscimento;
  • raccontare la nascita del proprio blog;
  • dare consigli ai nuovi blogger;
  • nominare altri 15 blogger, ai quali vuoi passare il segno di riconoscimento;
  • commentare sul blog di chi vi ha nominato e fornirgli il link al tuo articolo (anche sulla pagina FB).

Blogger Regognition Award: com'è nato *Be Right Back

La decisione di aprire un blog è stata improvvisa ed impulsiva.
Stavo guardando per l'ennesima volta le foto dei miei viaggi passati, rendendomi tristemente conto che stavo perdendo dei pezzi. Stavo perdendo dei ricordi. Questo, unito alla pressante necessità di trovare qualcosa che mi facesse stare bene e staccare per qualche ora il cervello, mi ha portato all'illuminazione: ho bisogno di un blog di viaggi tutto mio!

Fine giugno 2016: mi registro su WordPress, comincio a spulciare nell'infinito mondo dei template. Pavel, che grazie al cielo è un programmatore, mi consiglia subito di comprare un dominio, tranquillizzandomi per la parte hosting. E anche questa è fatta. Adesso c'è da scegliere un nome. Me ne vengono in mente svariati, poi penso: quando ci va bene riusciamo a stare via 4 giorni, di solito è grassa se arriviamo a 3. In pratica, partiamo e torniamo subito... tornosubito.it  suona male, molto meglio berightback.it!

Dopo mesi passati a scrivere diari chilometrici soltanto per il gusto di farlo, ho capito che forse le mie esperienze low cost e mordi e fuggi potevano tornare utili anche agli altri, specialmente per quanto riguarda la Repubblica Ceca. Ho quindi aperto i profili social e cominciato ad incontrare un po' troppo spesso una sigla strana, il famigerato SEO. Non siamo ancora amici, ma sicuramente andiamo più d'accordo di qualche tempo fa. Ho anche smesso di assillare parenti ed amici con millemila foto e racconti dettagliati che chiaramente li annoiavano.
Bè, cari miei, indovinate? Qualcuno a cui interessano le mie esperienze C'È!

Blogger Regognition Award: i consigli ai nuovi blogger

E qui mi viene un po' da ridere. Sì, perchè la prima persona alla costante ricerca di consigli sono proprio io (Claudia, devo ancora offrirti quel pranzo. E quella cena. E pure la colazione).
In questo anno e spicci di vita del blog però qualcosa l'ho capito.

  • Ricordati sempre perché hai aperto la tua pagina, e rimani fedele a te stesso
  • Prendi spunto dai colleghi più navigati, lasciati ispirare (senza copiare, ovviamente. Fedele a te stesso, ricordi?)
  • Diffida da chi dice di possedere verità universali, soprattutto se a pagamento
  • Non buttarti giù, nemmeno se i numeri non crescono. Ci vogliono tempo e fatica, e certi trucchetti sono tristi e lasciano il tempo che trovano
  • Dai ai contenuti la tua impronta, cerca di distinguerti dalla massa ormai decisamente nutrita di travel blogger
  • Cura la grafica, le immagini, la scrittura e anche quello stramaledettissimo SEO (altrimenti ti ritroverai a dover rimettere le mani sui primi articoli e perdere giorni e giorni, parola della sottoscritta)
  • Sii sincero e schietto con i tuoi lettori


Non sono ovviamente verità universali, ma è quello che penso e che mi sento di condividere. E che cerco di seguire, anche se non è sempre facile (soprattutto la parte del non buttarsi giù!)

Blogger Regognition Award: and the nominees are....

Ammetto che molti dei blog a cui ho istantaneamente pensato sono già stati nominati ed alcuni hanno scritto il loro bel post in proposito.
Con tutta la buona volontà nel cercare di nominare chi non lo è stato ancora, o lo è stato ma DOVEVA esserci. Con alcune di queste persone siamo in contatto e ci leggiamo e commentiamo a vicenda (sì sì va bene, è da sfigati, bla bla bla...), con altre ci siamo incrociate virtualmente forse un paio di volte, e questo è un modo per fargli sapere che apprezzo davvero il loro lavoro e che li considero un esempio ed un punto di riferimento.
Ma bando alle ciance, the nominees are....

 

Spread the love <3

  1. un piacere e un onore averti nominata ed essere nei tuoi pensieri! Continua così che è sempre un piacere leggerti!!
    Inoltre ottimi consigli per poter fare un buon lavoro in questo mondo di blogger.

    A presto!!

  2. Ma certo che c’è chi apprezza le tue esperienze! 🙂 Anche io ho aperto il blog per tenere i ricordi da qualche parte, ti capisco benissimo. La parte del non buttarsi giù è decisamente la più dura, e a volte pure rimanere se stessi se stai a sentire tutti i “consigli” di chi fa questo mestiere.

    1. Anna, ho visto che ti avevano già nominato varie persone, altrimenti saresti sicuramente rientrata nella mia lista, di brutto proprio!!
      È bello trovare finalmente, anche se per ora solo virtualmente, persone con le quali condividere questo interesse comune. Ogni tanto buttarsi giù è normale, l’importante è rialzarsi (e cominciare a snobbare i “consigli” di stacippa). Grazie di essere passata, buon fine settimana :*

  3. Stupendo Celeste! Sto ancora ridendo per le grafiche che hai scelto 😂😂😂! Il post è fantastico, ero davvero curiosa di conoscere le tue risposte, i retroscena sulla nascita del tuo blog ed i consigli a chi inizia. Condivido ogni parola e voglio fare i miei complimenti a Pavel per il suggerimento che ti ha dato in quel frangente. Magari lo avessi fatto anche io!
    Celeste, sappi che averti nella mia lista è un onore, un piacere nominarti, una gioia leggerti. E, credimi, non mi devi nessuna colazione, pranzo o cena: solo l’allegria dei tuoi messaggi vocali. O al massimo Sam. Intero. Vero. Col kilt 😉.
    Bacioni,
    Claudia B.

    1. Il bacio di Brad per tutte voi mi sembrava azzeccato, ed ho pensato che avreste apprezzato sicuramente. La gif con Sam che fa altrettanto purtroppo non l’ho trovata, ma mi impegnerò per il futuro, promesso! Però non so se te lo cederei (con o senza kilt) al posto dei tuoi preziosissimi consigli… sicura sicura che non preferisci colazione pranzo cena e pure merenda????
      Ti ringrazio per le tue belle parole, sei un’amica <3 un bacione!

  4. Celeste, mi hai fatto morire quando hai scritto che hai smesso di assillare parenti ed amici con foto e racconti: quindi dici che li annoiamo con i nostri racconti? Mi sono immaginata la scena dei miei colleghi quando torno da un weekend da qualche parte: io arrivo pronta a far vedere le foto, e loro si fingono impegnatissimi a fare qualcosa 😂
    Scherzi a parte, leggerti è un piacere! E vado a curiosare tra i blog che hai nominato perché alcuni non li conoscevo.
    Buona serata ❤️

    1. Silvia, ho paura di si. Il bello è che i miei smettono anche di nascondere il fastidio ormai. Mia mamma se ne scappa sempre con “ora ho da fare”, mentre il babbo soffia ed esordisce con “quante foto hai fatto”? Pensa che avevo cominciato anche a fare una scrematura e proporgli quella, ma si lamenta lo stesso. Quindi niente, basta! E i tuoi colleghi non sono da meno a quanto pare.
      Ti ringrazio per le belle parole, dette da te mi fanno ancora più piacere.
      Buon fine settimana, un bacione e grazie di essere passata!

  5. Grazie mille per avermi nominata! <3
    A-do-ro le gif che hai scelto per questo post, quella del gatto mi ha fatto rotolare dalle risate!! 🙂
    Hai detto una cosa sacrosanta Celeste, il rimanere fedeli a sè stessi è fondamentale, io ho smesso di seguire blogger che negli anni si sono completamente snaturati, diventando una vetrina di prodotti sponsorizzati e privi di qualsiasi emozione.
    Sai che ti leggo sempre con piacere. A parte il fatto che sei la mia guru della Repubblica Ceca, si percepisce ad ogni riga che ami davvero condividere i tuoi viaggi con noi, continua sempre così, con i tuoi racconti e le tue rubriche!
    Buon weekend e un bacio!

    1. Silvia, mi ripeto: non potevi non esserci!
      Diciamo che io di grandi blog ne seguo giusto un paio, preferisco noi blogger “piccoli e sconosciuti” perchè le esperienze mi arrivano in modo molto più autentico, più sentito.
      Ti ringrazio per le belle parole, adoro il tuo blog e sapere che pensi questo di quello che scrivo è motivo d’orgoglio!
      Buon fine settimana, un bacione :*

  6. Eccomi! Ma grazie a te Celeste per aver partecipato con i tuoi consigli e il dietro le quinte del blog! La storia dei parenti che vengono assillati la conosco bene…nel senso che io mi trovo sempre dall’altra parte della barricata! Mioddio ci sono parenti e amici che sono capaci di raccontarti ogni minuto del viaggio, perfino della coda al gate fino a costringerti di fingere uno svenimento! Io invece a parole non riesco mai a parlare dei miei viaggi. E’ che NON MI FANNO PARLARE i bastardi hahahahah! Guarda i parenti così sono una piaga sociale! 😛
    Inboccallupo per tutto Celeste! Cento di questi SEO hahahaha 😉
    Buon fine settimana 🙂

    1. Ahahahahahah ma io non sono cosììììì ti assicuro!! Ok ok, con le foto forse si, ma sulle descrizioni ed i racconti non mi soffermo particolarmente. Sono brava, bravissima. Comunque, il problema non si pone più: se vogliono conoscere i dettagli dei miei viaggi, che mi regalino qualche visualizzazione sul blog, hihihi!
      Crepi il lupo, e grazie di tutto Orsa!
      Un bacione, grazie di essere passata :*

  7. Cara Celeste, non li avevo mai capiti ‘sti award che ogni tanto compaiono nei blog, e mi sapevano di catena e di perdita di tempo. Ogni volta che mi nominavano pensavo ai reality. Invece, con il tuo post, adesso ne capisco il valore. Il sostegno fra blogger, il riconoscimento di chi si impegna con il proprio anche se i “numeri” sono assai piccoli, la solidarietà fra di noi. Quindi grazie due volte! Appena torno da Outlander scriverò il mio post 🙂 Parto domani per la Scozia! 🙂

    1. Come ti capisco Francesca, anch’io inizialmente credevo fosse una sorta di catena, ma quando ho letto bene ne ho apprezzato instantaneamente il significato e lo scopo. Solidarietà tra di noi sempre e comunque, e quando si tratta di un blog bello come il tuo è quasi d’obbligo 😉
      Ancora buon viaggio, un bacione!

    1. Ciao Ilaria, figurati 😀
      No ma fai bene, io ammetto che anche contro la mia volontà delle volte non mi trattengo, ma non si meritano niente, ecco.
      Grazie per il link, un bacione!

Rispondi