Celeste | Hashtags | Personali

I miei #TravelDreams2018 edizione #aspettaespera

12/01/2018

Di buoni propositi per il 2018 ne ho fatti un botto. E non ci crederete, ma incredibilmente alcuni li sto pure rispettando. Ad esempio ho iniziato ad imbrattare la bellissima agenda comprata in Scozia; sto continuando ad andare in palestra (con risultati miseri); sto leggendo un libro in ceco; non ho ceduto a mandare il messaggino di buon anno ad alcune persone con le quali (finalmente l’ho capito) non ho più voglia di sprecare il mio tempo.

Altre cosucce invece sono work-in-progress… tipo smettere di mangiare troiai “sennò è inutile che vai in palestra”; cercare di mettere un po’ da parte il mio lato orso per farmi qualche nuovo amico; smetterla di prenderla costantemente nel didietro; non avere paura di essere più diretta, farmi rispettare; rimpiazzare sto cacchio di lavoro con un altro che mi dia, a 32 anni suonati, la tanto agognata e sognata stabilità.
Di strada da fare ce n’è ancora un bel po’, ma sono molto determinata gente, determinatissima.

 

 

Peccato che, nonostante le buone intenzioni, da quando sono rientrata dalla Repubblica Ceca mi sento molto “gne gne”. Sfanculerei tutto e tutti, e passerei le mie giornate sotto le coperte a strapazzare i gatti e guardare Netflix.
Forse è anche per questo che nel pensare ai miei #traveldreams2018 non mi è balzato alla mente niente di particolarmente WOW, almeno all’apparenza. Non credo che riuscirò ad uscire dall’Europa, quindi perché illudersi? O forse, semplicemente, l’Europa è la mia dimensione ideale. Chissà.
Dai #traveldreams2017 ho spuntato 1 sola destinazione su 9 (la Scozia, awww), quindi non credo si possa fare peggio… o forse sì?

 


#TravelDreams2018: aspetta e spera

È doveroso ripartire ancora una volta da loro: gli Stati Uniti. Che New York sia il sogno della vita l’ho ripetuto allo sfinimento, ma i bellissimi e numerosi post in cui mi sono imbattuta durante il 2017 su San Francisco, Los Angeles, i parchi nazionali, Charleston… ecco, mi hanno fatto venire ancora più voglia di USA. Di TUTTI gli USA. E allora, probabilmente per il ventesimo anno di fila, continuiamo a sperare…

Continuo a sperare anche che qualche buon’anima (Wizzair, Easyjet, mi sentite??) si decida a far partire un volo diretto per Tallinn dal centro Italia. Andrebbe bene anche una bella tratta low cost per Helsinki e poi mi faccio le 2 ore di traghetto senza battere ciglio. Chiedo troppo??

Ringrazio i miei colleghi travel blogger per avermi fatto scoprire destinazioni che altrimenti non avrei mai preso in considerazione. Nello specifico, sto pensando a Mosca, da qualche mese tra l’altro ottimamente collegata con l’Italia. Peccato che, nonostante le mie doti persuasive, non credo di riuscire a convincere Pavel. Maimaiepoimai. Aspetta e spera Celeste, ma stavolta non troppo…

#TravelDreams2018: Europa

Al primo posto c’è sempre lei, la mia amata Scozia. È come una droga ormai, più la assapori e più ne vorresti. E vista che questa è la lista dei sogni, io in cima ci metto quello che considero il paradiso in terra: le isole Lewis & Harris, nell’arcipelago delle Ebridi Esterne.
Se invece vogliamo rimanere con i piedi per terra, mi accontenterei di fare la zona dei Borders, magari riuscendo a raggiungere il Vallo di Adriano in terra inglese, oppure la zona dei laghi. O, come ultima opzione, arrivare a Thurso e prendere il traghetto per le Orcadi. Oppure potremmo approfondire la zona del viaggio di novembre…

Da un po’ di tempo sento il richiamo della Francia. Non so bene il perché, i nostri vicini non mi sono particolarmente simpatici, ed in generale non è mai stata una di quelle destinazioni da visitare a tutti i costi. Credo sia colpa degli incantevoli post (ancora colpa vostra colleghi blogger) sull’Alsazia e la Provenza. O forse del programma TV “Master pasticcere di Francia” (i miei idoli). Mmmmm, in effetti il richiamo potrebbe essere rivolto più allo stomaco che al resto…

Altra destinazione fotocopia del 2017 è la Polonia. Per Capodanno ho provato a proporla, ma sinceramente, memore dell’esperienza di Poznań e del “tutto chiuso”, non ho insistito più di tanto. Anche perché le città che vorrei visitare io, Danzica e Cracovia, non sono esattamente dietro l’angolo rispetto alla Boemia nord-occidentale.

Più che la mia, la prossima è piuttosto destinazione dei sogni di Pavel che, a forza di nominarmela, ormai ha fortemente incuriosito anche me. Sto parlando della capitale della Serbia, Belgrado. Ci abita un nostro amico montenegrino, che non fa altro che elencarci i pregi di una città ancora poco conosciuta, ma che sono convinta abbia tantissimo da offrire.

Rimanendo in zona balcanica, chiudo con la Bosnia-Erzegovina. Ho letto molto su Mostar e Sarajevo, che sono due città che mi incuriosiscono, anche se con motivazioni quasi opposte. Mostar, con il suo glorioso ponte, sembra essersi trasformata (a quanto se ne dice) in una trappola per turisti, mentre Sarajevo sta ancora facendo i conti con il dolorosissimo ed ancora troppo recente passato. Un viaggio per scoprire e riflettere.

#TravelDreams2018: Italia

Sono stata a Venezia un paio di volte, quando ero decisamente troppo piccola per apprezzarne le sfumature. Mi piacerebbe tornarci per scoprirla da “adulta” (se così mi si può definire), e farla scoprire anche a Pavel, che ancora non ha mai messo piede in laguna. E poi mi sono follemente innamorata delle casette colorate di Burano!!

E perché, lungo il tragitto, non fermarsi anche a Ferrara e Padova? Le due città mi incuriosiscono moltissimo, ed ogni volta che percorriamo quel tratto di autostrada (ormai decisamente spesso), il richiamo è forte.

Questa è la lista che racchiude  i miei sogni e le mie speranze per l’anno appena iniziato.
Un anno che , tra appena 3 settimane, ci condurrà verso la nostra prima avventura, a ballare il flamenco (sì come no) e bere tanta sangria (molto più probabile) nella splendida Siviglia.
Che, a pensarci bene, sarebbe entrata di diritto in questa lista… che stia già realizzando il mio primo #traveldream2018???

Nessuna delle foto presenti in questo articolo è stata scattata da me o mi appartiene.
Nel caso in cui ci fosse qualche problema, siete pregati di contattarmi e rimuoverò l’immagine “incriminata” all’istante.

  1. A me invece piacciono molto i tuoi Travel Dreams e ti auguro di cuore di riuscire a coronarli, se proprio non riesci in tutto, dai, almeno una buona parte. Ma, cosa molto più importante, ti auguro che il 2018 sia l’anno giusto per trovare la stabilità che cerchi. Abbiamo in comune molto buoni propositi in comune… Ah, sul mangiare troiai mi hai fatto morire 😉
    Un bacione cara, in bocca al lupo per tutto tutto!

    1. Alessia, grazie di cuore per le tue belle parole. Tutto è quasi impossibile (sia nei buoni propositi che nei viaggi), ma sul “qualcosa” ci possiamo lavorare e bene, ne sono convinta!
      Crepi il lupo, e ancora mille auguri di buon anno a te e alla tua bellissima famiglia!

  2. Bellissimi i tuoi travel dreams; l’America è sempre l’America ed io quest’anno non ho avuto il coraggio d’inserirla… Mosca ho corso il “rischio” di visitarla per l’ultimo dell’anno, poi alla fine non ne abbiamo fatto di nulla. Per quanto riguarda la Provenza, è uno dei posti più belli ed incredibili che abbia mai visto. I campi di lavanda sono qualcosa che lasciano a bocca aperta.

    1. Hai detto bene, l’America è sempre l’America. Come si fa a non sognarla? Credo che non ci sia stato un solo giorno nella mia vita che non l’ho fatto. Peccato per Mosca però, anche se credo che le temperature a Capodanno siano proprio brrrrrrrrr…
      Della Provenza, me lo state dicendo in tantissimi, e sono sempre più convinta, speriamo di riuscirci!
      Un bacione, grazie di essere passata 😉

  3. Ti capisco sul lato “orso”, anch’io ultimamente sono un po’ meh, forse perché vivo tutto sommato in una città spesso di passaggio e mi capita di anno in anno di dovermi ricostruire tante amicizie. Per esempio, a dicembre se ne sono andate tutte le persone con cui uscivo più spesso e ora mi tocca ricominciare da capo, ogni anno diventa sempre più difficile! Sfoghi a parte, sono tutte destinazioni interessantissime. Io sono di parte quindi ti consiglio Belgrado, Mostar e Sarajevo 🙂 un abbraccio e in bocca al lupo per tutto!

    1. Non dev’essere facile essere un po’ orso, ed in più, quando riesci a fare amicizia, vedere queste persone andarsene. Io invece non ho proprio modo di conoscerne di nuove, in ufficio sono sola come un cane, e per il resto non esco poi molto. Ripongo le poche speranze sulla palestra!
      Sai che, tranne gli USA, le destinazioni balcaniche sono effettivamente quelle che mi attirano di più? In caso vengo a disturbarti per qualche consiglio 😉
      Crepi il lupo, e grazie di essere passata Giulia!

  4. Questa lista la sottoscrivo in pieno, a partire da NY (dove sono già stata e spero di tornare), passando per la Polonia e la Francia. Lascerei solo da parte Mosca perché ci sono stata lo scorso anno, però tutto sommato se non riesci a convincere Pavel al massimo ti accompagno 😉

    1. Silvia, sappi che se Mosca è in questa lista è principalmente colpa tua e dei tuoi splendidi racconti! Quindi, visto che so che Pavel non lo convinco, ti toccherà proprio accompagnarmi un giorno o l’altro…
      Grazie di essere passata, un bacione!

  5. Quanti bei sogni… Condivido soprattutto Mosca, Belgrado e Mostar. E gli (intramontabili) Stati Uniti… Per quanto riguarda Tallinn, io ci sono andata partendo da Orio al Serio. Non si può avere tutto dalla vita :/

    1. Purtroppo hai ragione, e guarda, se non fosse che abbiamo sempre una manciata di giorni a disposizione ed il fiato costantemente sul collo, un pensierino di partire da Orio al Serio lo farei. Ma al momento sarebbe più la perdita di tempo che la visita alla città… continuo a sperare!

  6. Quante destinazioni affascinanti! *_* E comunque ti batto Celeste…almeno tu uno l’hai spuntato io nemmeno quello 😛 Ma a posto così, sono ugualmente contenta dei posti che ho visitato e che ancora (spero) visiterò 😉
    Davvero Mostar è diventata cibo per turisti? Peccato, le immagini che girano in rete del ponte sono stupende…quasi da farmi superare il fattore turistaglia 😛
    Nel caso ti occorrano info su Cracovia o l’Alsazia chiedi pure! 😉
    Un bacione grande grande, ti auguro di visitare tutti i posti WOW della tua lista e anche di più 😉

    1. Orsa, forse non avrai spuntato niente dalla lista, ma i tuoi viaggi sono stati super interessantissimi ed ogni articolo mi ha tenuta incollata al pc! Non vedo l’ora di leggere delle tue avventure duemiladiciottine 😀 Eh pare di si, pare che Mostar sia diventato “brutto” da quel punto di vista, credo anche perchè relativamente facile da raggiungere.
      Sicuramente ti disturberò se quelle due destinazioni dovessero concretizzarsi, e ricambio il tuo bellissimo augurio in tutto e per tutto :*

  7. Wow!!! Non so da dove iniziare! Sugli Usa e sulla Francia avrai sempre la mia piena approvazione, due destinazioni che amo alla follia! ❤
    Non parliamo poi delle mete venete, ti aspetto a braccia aperte!
    Come te, sono super incuriosita dalla Polonia e dalla Bosnia, perché quest’anno ho letto davvero molto su di loro. E anche Tallin mi ispira parecchio, anzi, a dire il vero mi piacerebbe fare una settimana tra le repubbliche baltiche.
    Non ho ancora scritto i miei traveldreams, quest’anno sono in ritardo, o forse ho troppe idee, ahahhahaha!
    Ti auguro Celeste di visitare tutte queste nuove mete e anche di ritornare più e più volte nella tua amata Scozia.
    Bacioni

    1. La Francia la conosco troppo poco sai? Ci sono andata più che altro con la scuola, quindi millenni fa, ed ho quel senso di incompiutezza… anche se ricordo degli scenari da brivido, specialmente nella zona della Loira. Per gli USA, la colpa invece è principalmente tua <3
      Una settimana tra le repubbliche baltiche sarebbe davvero un sogno, Vilnius l'ho già fatta e l'ho davvero amata. Se dovessi venire in Veneto ti avviso 😉
      Aspetto di leggere i tuoi travel dreams, e ti ringrazio per il tuo splendido augurio, che ricambio di cuore! Un bacione Silvia!!

  8. Bellissimi i tuoi sogni di viaggio! Ti dirò da collega che forse li metterei nell’ordine inverso per quanto mi riguarda. L’ex- Jugoslavia che ho visitato io (Belgrado inclusa) mi ha davvero sorpresa per la sua varietà e bellezza. Meno mi premono gli Stati Uniti anche se so che a livello natura certi parchi/riserve non hanno eguali. L’Italia è più semplice, certe visite le si può incastrare fra altri impegni, con un treno veloce e senza troppo impegno. Ma lo sai già Non vedo l’ora di vedere che mete sceglierai e di leggere i tuoi racconti!

    1. Tu e Giulia siete una garanzia per l’ex Jugoslavia, se mai riuscirò ad andare preparatevi a mille domande!
      Sugli USA, ricordo che non ti hanno mai particolarmente colpita, ma d’altra parte il mondo è bello perchè è vario no? Io provo lo stesso con l’Asia ad esempio!
      Grazie della fiducia, spero davvero di riuscire a compicciare qualcosa di più sostanzioso quest’anno. Un bacione Stefi, grazie di tutto!

  9. Ciao Celeste, sono tutte destinazioni bellissime, partendo dagli USA che sogno anche io e finendo nelle nostre città d’arte! Se ti può consolare ti dico 2 cose… Per anni ho schifato la Francia ma per una serie di eventi ci sono stata due volte negli ultimi tre anni e la Provenza è spettacolare! Destinazione Top letteralmente a due passi da casa! Il giochino dei traveldreams piace un sacco anche a me… Che poi mi piace fare una cosa ancora più assurda cioè scrivere posti fighissimi in cui molto probabilmente non andrò mai e prenotare le vacanze in posti mai sentiti! Però è proprio così che ho fatto scoperte bellissime! Ps i tuoi buoni proposti potrei averli scritti io… Il mio lato orso non mi mollerà mai!!! 😉 A presto!

    1. Valentina, mi dai conferma di quello che mi stanno dicendo in tanti sulla Provenza! Anche se pensavo per ora eventualmente alla zona della Costa Azzurra, per un ponte purtroppo spingersi fino ad Avignone credo andrebbe troppo a discapito del tempo!
      Sai che ho smesso di sognare in grande? O forse l’unico enorme sogno che ho sono gli USA, e del resto al momento non mi importa un granchè. Senza contare che comunque amo l’Europa alla follia, e non smette mai di stupirmi. Posti fighissimi tipo?? Racconta che mi hai incuriosito!
      Grazie di essere passata sorella orsa 😀

      1. Ho visto che sei stata nei Paesi Baschi… Io mi sono innamorata delle Asturie! Meta mai citata da nessuno e invece sono bellissimissime! Ora sogno la Galizia e di girare con calma anche la Cantabria. Oppure il lato francese, Bayonne è un gioiellino! Se ti ispira la Francia per un ponte lungo ti straconsiglio Tolosa e dintorni tres romantique! 😉

        1. Ciao Valentina!
          Non ti nego che mi piacerebbe visitare anche le Asturie, fino a spingermi all’estremo ovest. Ad essere sincera, la Spagna vorrei vedermela bene tutta, è un paese che amo. A brevissimo aggiungeremo Siviglia alle mete “fatte”, non vedo l’ora!
          Per la Francia, anche Tolosa è in lizza in effetti. Abbiamo visto qualche foto e ce ne siamo innamorati. Grazie per le dritte 😉 trovo qualcosa sul tuo blog in proposito?
          Buona giornata e grazie di essere passata!

  10. Che elenco grandioso Celeste! Tu sei bravissima, almeno ti butti e provi a sognare, io evito perché tanto poi decide il viaggio al posto mio.
    Alla fine, credo che sia importante soprattutto non smettere mai di viaggiare. Non conta dove si decide di andare, dove si può andare…o quale sarà il viaggio che ci attirerà nella sua rete…il valore più grande è non fermarsi mai!
    Quindi prendi tutti i viaggi che ti donerà il 18, amali e goditeli al massimo 😘.
    Baci,
    Claudia B.

    1. Di sogni in realtà ce n’è solo uno, sogno nel vero senso del termine, gli altri sarebbero tutti abbastanza fattibili no?
      Ma come dici te, hai voglia a fare programmi, alla fine basta andare dove ti porta il cuore in quel momento. E stai sicura che ogni viaggio, breve o lungo, di questo 2018 me lo godrò il più che posso. Grazie <3
      Baciotti!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto