Città europee

Gente, domani vo in Spagna!!! E da Siviglia mi aspetto che…

01/02/2018

Quando nelle sale italiane uscì “Il Ciclone”, avevo appena 11 anni e non potevo nemmeno lontanamente immaginare che la Spagna avrebbe travolto, in qualche modo, anche me. Non tanto quanto ha fatto con la famiglia Quarini, certo, ma non posso negare che la ami alla follia e che ci tornerei all’infinito. Chissà se una qualche responsabilità ce l’ha avuta il caro Pieraccioni, ho visto quel film talmente tante volte in questi 21 e passa anni (………) che ormai è parte di me. Non ho mai capito dove va a finire Levante però… sia mai che me lo ritrovo tra i piedi in qualche locale andaluso a ballare il flamenco?

Anche se, pensandoci bene, non credo lo noterei… sarò troppo impegnata ad ammirare la città e le sue bellezze. Come di cosa sto parlando? Ve lo ricordavate sì, che domani vo in Spagna??? Siviglia, finalmente ci incontriamo!

Da Siviglia mi aspetto che…

… mi lasci senza fiato. Mi stupisca. Mi abbagli. Mi faccia innamorare alla follia. Mi butti al tappeto e, senza nemmeno darmi il tempo di riprendermi del tutto, mi stenda un’altra volta, senza pietà.
Prima di andare in Spagna, quando pensavo alla penisola iberica era Siviglia la prima città che mi veniva in mente. I suoi colori, le sue torri, il suo calore, la sangria ed il flamenco, tutto urlava Spagna.

Ci sono tornata ancora ed ancora, nella vivissima Spagna: Barcellona, Madrid, Madrid, Madrid e Toledo, Barcellona, Bilbao, Madrid, Madrid e Valladolid, Paesi Baschi. Con l’Andalusia che mi chiamava a gran voce, senza però che le low cost si degnassero di collaborare. Fino a questo Natale. Perché anche se si è trattato di un regalo, ho sbirciato il prezzo finale, lo ammetto…
Chissà se Siviglia rispetterà le mie aspettative, che sono altissime e crescono ad ogni foto che ammiro od ogni post che leggo.

Il nostro programma per il fine settimana

Se tutto va come dovrebbe, atterreremo all’aeroporto di Siviglia intorno alle 20.30. Non abbiamo acquistato la nuova opzione Ryanair che permette di portare due valigie a bordo, ed il simpaticissimo sistema della compagnia aerea ha messo ben 12 file tra il mio posto e quello di Pavel, meh.
L’albergo, l’hotel Alcázar, si trova in centro, con la fermata della navetta a breve distanza. Il nostro piano non appena ci saremo sistemati è piuttosto semplice: gettarci nel quartiere Santa Cruz ed ingozzarci di tapas come se non ci fosse un domani.
Un primo assaggio di Plaza de España sarebbe poi l’ideale prima di andare a dormire.

Il programma del sabato è bello fitto: dopo un’abbondante colazione (possibilmente a base di churros –> adiós dieta), visita alla Real Fabrica de Tabacos, oggi sede dell’università, in attesa dell’apertura della Cattedrale e della Giralda. A visita terminata, proseguiremo verso il Mercado de Triana (o quello del Arenal o di Lonja del Barranco) passando per Plaza de Toros, che sinceramente mi interessa vedere giusto dall’esterno.

Un post condiviso da Jeff Caden (@jeffcaden) in data:

Digeriremo le mille tapas ingurgitate ai mercati nel tragitto verso il Monastero de Santa Maria de las Cuevas, che tra le altre cose è circondato da un bellissimo parco. Sarà poi l’ora di riattraversare il Guadalquivir per toccare la Iglesia de San Vicente, Alameda de Hércules e soprattutto il Metro Parasol, l’enorme struttura modernista che i locali chiamano Las Setas, i funghi. Prima della cena nel quartiere di Santa Cruz o di Triana, una capatina a Plaza Nueva ed al municipio.

Grazie agli ottimi orari del volo, avremo quasi tutta la domenica a disposizione da sfruttare al meglio. La mattina si aprirà con la visita all’Alcázar, per il quale abbiamo già acquistato i biglietti online. Seguirà l’Archivio des Indias, prima di un bel giro per il Barrio Santa Cruz, il vecchio quartiere ebraico. Il pranzo sarà anticipato da un giro all’Hospital de los Venerables e seguito dalla salita sulla Torre de Oro, sul lungofiume.

Il tempo che rimarrà sarà interamente dedicato a Plaza de España ed al Parque de Maria Luisa. Devo cercare di capire, e credo che sarà possibile solo sul posto, dove “piazzare” il quartiere di Triana, e se possiamo inserire Casa de Pilatos. Purtroppo ne dubito. Eppure, senza essere nemmeno partita, mi sento già di dire che “sarà per la prossima volta”!!!

Allora, resto del mondo che ha già avuto la fortuna di visitare Siviglia, cosa ne pensate del mio programma? Credete che ce la farò a rispettarlo, o ho messo troppa carne al fuoco? Avete dei suggerimenti dell’ultimo secondo? 
Non dimenticate di seguirmi sulle Instagram stories per aggiornamenti in semi-diretta e sulla pagina Facebook per il consueto resoconto serale!

  1. Non sono mai stata a Siviglia, ti seguirò con curiosità. Ti auguro che la Spagna possa travolgerti nuovamente con la sua vitalità 😍
    Ciao bella, buon viaggio!!

    1. Alessia ti ringrazio!! Sono abbastanza fiduciosa al riguardo, e so che Siviglia entrerà nella lista delle città che “dobbiamo tornarci assolutamenteeee”!!!
      Un bacione, grazie di essere passata!

  2. Ci sono stata anni fa per un viaggio che era metà lavoro e metà vacanza, e ho adorato Siviglia nonostante non sia riuscita a vedere molto. La maggior parte del tempo l’ho passata a mangiare e le cose che ho assaggiato erano buone da morire!
    Quindi buon viaggio e mangia anche un po’ per me 😉

    1. Ti posso assicurare che sul mangiare mi farò onore per entrambe 😉 ho visto che non lontano dall’hotel ci sono un sacco di localini super, ho già l’acquolina. Per il resto, sono sicura che l’adorerò anch’io!
      Grazie Silvia, un bacione a presto!

    1. A noi gite simili MAI! E per questo tocca rifarsi da soli… che alla fine è pure meglio, almeno si fa come ci pare. Ammetto che sono curiosissima e molto emozionata, incrociamo le dita!
      Grazie Beatrice, un bacione!

  3. Non sono mai stata a Siviglia quindi ho seguito le tue ig stories con particolare curiosità perché è nella mia (troppo lunga) wishlist da tempo! La Spagna finora non mi ha mai delusa e muoio dalla voglia di scoprire l’Andalusia! ❤
    Attendo i tuoi post su questo intensissimo weekend!
    Un bacione

    1. Ma grazie Silvia <3
      Cerrcherò di cominciare a scriverne in settimana, anche perchè devo ancora schiarirmi le idee su certi punti. Di sicuro voglio anch'io scoprire l'Andalusia, quanto sul tornare a Siviglia, mmmmmm... non credo mi abbia colpito fino a questo punto!
      Un bacione a te, grazie di essere passata!

    1. Spero di riuscire ad essere il più esaustiva possibile allora 😉 ti dico subito che un fine settimana è un po’ stretto, 3 giorni sarebbero l’ideale!

Rispondi