Curiosità | Hashtags

Gli scioglilingua in ceco che vi faranno impazzire #ilcecoinpillole

27/02/2018

Per il secondo appuntamento con #ilcecoinpillole, avevo lanciato un piccolo sondaggio sui social per vedere quale argomento meritasse, secondo voi, di essere trattato: un frasario o qualche curiosità?
La seconda opzione ha vinto a man basse, quindi siete pronti a scoprire in modo molto semplice ed immediato perché la lingua ceca è considerata tra le più difficili al mondo? Per la sua grammatica certo, ma anche al livello di pronuncia. Ecco quindi alcuni scioglilingua (jazykolemy) da manuale, che spesso creano qualche problemuccio anche agli stessi cechi…
Prima di avventurarvi nella lettura, vi consiglio di dare una ripassatina all’alfabeto e alla fonetica!

 

Scioglilingua in ceco, categoria “compro una vocale”

Togliamoci subito il dente che fa più male: parole con quasi totale o totale assenza di vocali.
Si tratta di solito di parole molto brevi, e quasi sempre “aiutate” da una R o L al loro interno, consonanti liquide dal valore sonante. Una sorta di vocale insomma, una E muta appena accennata.
Lo scioglilingua più famoso di questa categoria (uguale anche per lo slovacco), quasi un simbolo della lingua ceca nel mondo, è:

Strč prst skrz krk.
“Ficcati un dito in gola.”

 

Ma non è il solo ad essere così avaro di consonanti:

Vlk zmrzl, zhltl hrst zrn.
“Il lupo si è congelato, ha divorato una manciata di grano.”

Smrž pln skvrn zvlhl z mlh.
“L’odore delle spugnole è diventato umido dalla nebbia.”

Plch zdrhl skrz drn, prv zhltl hrst zrn, škrt.
“Il ghiro scappò attraverso l’erba, prima però ha divorato una manciata di grano, l’avaro.”

 

Avete ripreso fiato? Perché potrebbe esserci anche di peggio…

Scioglilingua in ceco, categoria “se solo fossi siciliano”

La Ř, questa sconosciuta. Eh già, perché il suo suono apparentemente esiste solo nella lingua ceca… e nel siciliano! Per pronunciarla correttamente, bisogna spingere la lingua contro i denti cercando di pronunciare la r, dovrebbe uscire un suono simile a rj (j francese). Non vi allarmate, con un po’ di pratica non è così difficile, e se non doveste riuscirci, consolatevi: gli stessi bambini cechi a volte sono costretti ad andare dal logopedista per una corretta pronuncia.
Nonostante a me il suono sia uscito bene quasi subito (grazie nonna Sara), certi scioglilingua sono davvero un’impresa…

Tři tisíce třista třicet tři stříbrných stříkaček stříkalo přes tři tisíce třista třicet tři stříbrných střech.
“Tremilatrecentotrentatre tubi d’argento spargevano acqua sopra tremilatrecentotrentatrè tetti argentati.”

Kmotře Petře, nepřepepřete mi toho vepře, jak mi, kmotře Petře, toho vepře přepepříte, tak si toho přepepřeného vepře sám sníte.
“Padrino Pietro, non mettete troppo pepe su quel maiale. Se ci mettete troppo pepe, padrino Pietro, quel maiale lo mangerete da solo.”

Jeden Řek mi řek, kolik je v Řecku řeckých řek a já mu řek, že nejsem Řek, abych mu řek, kolik je v Řecku řeckých řek a ten Řek mi na to řek, že myslel, že jsem Řek.
“Un greco mi disse, quanti fiumi greci ci sono in Grecia, ed io gli dissi che non sono greco, affinché gli potessi dire quanti fiumi greci ci sono in Grecia, e quel greco mi disse, che pensava che fossi greco.”

 

 

Scioglilingua in ceco, categoria “sillabiamo”

Ci sono poi quegli scioglilingua che ripetono una specifica accoppiata consonante-vocale, quelli insomma che ci vengono in aiuto e che probabilmente non entreranno a far parte dei nostri peggiori incubi. Probabilmente…

I toto táto, to tato teta tuto tetu tahá!
“Pure questo, babbo, questa zia trascina quella zia!”

Mezi domama má má máma malou zahrádku.
“Tra le case mia mamma ha un piccolo giardino.”

Od poklopu ku poklopu Kyklop kouli koulí.
“Da un boccaporto all’altro, il ciclope fa rotolare la palla.”

Kat se bude štítiti títi ti tím mečem hlavu.
“Il boia sarà disgustato di tagliarti la testa con quella spada.”

scioglilingua

Scioglilingua in ceco, categoria “non facciamoci mancare niente”

Per chiudere, vorrei elencarvi alcuni scioglilingua che non rientrano in nessuna particolare categoria, ma che meritano comunque una menzione. Sia mai che non vi colpiscano così tanto da spingervi a studiare seriamente un po’ di ceco??

Měla babka vrabce v kapse, vrabec babce v kapse píp. Zmáčkla babka vrabce v kapse, vrabec v kapse babce chcíp.
“La vecchia aveva un passerotto in tasta, il passerotto nella tasca della vecchia cinguettava. La vecchia strinse il passerotto in tasca, il passerotto in tasca morì.”

Já bába po Bohu, pomohu co mohu a co nemohu nechám pánu Bohu.
“Io vecchia di dio, faccio quello che posso e quello che non posso lo lascio a Dio.”

Lolita dělá jelita. Jelita ta jsou elita. Elita mezi jelity, to jsou ta jelita Lolity! Je- li to jelito, je-li to jelito, je-li to jelito její, rád je sní, má milá Lolito, kdo jiná jelita nejí!
“Lolita sta facendo il sanguinaccio. I sanguinacci sono l’elite. L’elite dei sanguinacci è il sanguinaccio di Lolita! Se è sanguinaccio, se è sanguinaccio, se è il suo sanguinaccio, lo mangerà volentieri, mia cara Lolita, chi altri sanguinacci non mangia!”

 

 

Ok, non credo di poter convincere nessuno a studiare il ceco se lo faccio apparire quasi impossibile. E purtroppo non sono riuscita a trovare degli audio decenti in rete per una pronuncia corretta, ma sto cercando di convincere chi-sapete-voi a fare dei brevi video da aggiungere alle Instagram stories per fugare ogni dubbio. Difficile se non impossibile, ma se lui ha la testa dura, io lo batto!
Spero abbiate apprezzato questo “psichedelico” post, anzi perché non condividete nei commenti uno scioglilingua a vostro piacimento, italiano o non, che vi piace particolarmente?

  1. Notare anche oltre alla quasi assenza di vocali, la brevità delle frasi in ceco rispetto all’italiano! Mi sembra tutto impronunciabile, al livello del russo.
    Una filastrocca che ancora oggi trovo difficilissima è quella che ho imparato quando ho iniziato a studiare inglese: “The rain in Spain stays mainly in the plains”.
    Oppure quello in piemontese che per me è impronunciabile nonostante io sia piemontese: “Dui puvrun bagná ‘ntl’öli” – sembra semplice ma in realtà è difficilissimo 😱

    1. Il russo è molto simile in questo, le lingue slave in generale lo sono. Anche se credo che l’incubo degli incubi sia il polacco (che mi piacerebbe moltissimo imparare), che per un suono ha 2 o anche 3 lettere, con dei suoni davvero tosti!
      I due scioglilingua sono super!!! Sicuramente peggio quello in piemontese che in inglese, che ridere!! Sai che io in toscano non ne so nessuno?? Vado a documentarmi, grazie per l’ispirazione 😀 E per essere passata naturalmente, un bacione!

  2. Ma è divertentissimo il ceco, almeno a chi si approccia per la prima volta e ne è totalmente digiuno come me! Io poi sono una spugna e imparo subito: ad esempio ho capito al volo che la prima potrebbe essere la favola dei musicanti vero? SENZA GUARDARE LA FIGURA EH! 😛
    Per la storia delle storie (scusa il gioco di parole) il ricatto funziona sempre: sequestragli il controller della Xbox! 😉

    1. Divertentissimo è un aggettivo che finora non gli avevo mai visto accostare in effetti!!! E che studiandolo non mi era mai venuto in mente, chissà perché xD
      Credo si tratti della favola dei musicanti, anche se non so cosa c’entri con gli scioglilingua…
      Dici di sequestrargli i millemila controller?? Sai che potrebbe funzionare?? Oppure lo minaccio di non giocare più a FIFA con lui, credo lo spaventi anche di più!!
      Buon fine settimana Orsa, grazie di essere passata <3

  3. La mia insegnante di finlandese parla anche ceco, ma non sapevo che fosse un’altra delle lingue più difficili da imparare 😀 pensa che pure i bambini finlandesi spesso vanno dal logopedista per pronunciare correttamente la R, che in Finlandia ha (semplicemente) un suono più marcato rispetto alla R italiana!

    1. Ma che mostro di bravura è la tua insegnante??? Ma è finlandese o italiana? In ogni caso, un mito!
      Ma pensa, stai a vedere che hanno un bel po’ di cose in comune ste due lingue, non c’avrei mai nemmeno pensato lontanamente!
      Come procede il corso? 😀

  4. Trentatré trentini entrarono a Trento tutti e trentatré trotterellando.
    Visto, anche io ti sfido a duello con le erre!
    In attesa che, chi sappiamo noi, vada in video (corsi di ceco e WordPress per tutti), io mi limito a leggere le traduzioni. Che, se vogliamo, sono spaventose quanto le pronunce… Quelli sulla vecchia, li scriverò sui prossimi biglietti di Natale a mia mamma 😂!
    A presto,
    Claudia B

    1. Ma sai che nel sondaggio instagram ho avuto pareggio tra quelli che volevano sentire la pronuncia, e quelli che hanno votato chissenefrega? Quindi non so, devo vedere se convincere o meno Pavel…
      Quello sulla vecchia è uno scioglilingua secondo me usato per spaventare i bambini, altrimenti non si spiega… e povera mamma!!!
      Un baciotto!

  5. Ho provato come una scema a leggerne alcuni ad alta voce e penso che se qualcuno mi avesse ripreso si sarebbe fatto grasse risate! E’ difficilissimo porca miseria!!! ahahha

    1. Ahahahahaha Lucrezia se vuoi registrarti fai pure!! Bisogna solo farci pratica, poi piaaaaano piano piano la smette di essere complicatissimo, giuro xD

  6. Non credo di potercela fare, sul serio 🤣🤣🤣
    A parte la categoria “sillabiamo”, credo di non aver mai letto nulla di più incomprensibile, massima stima per chi impara il ceco, non avrei mai pensato che fosse una lingua cosi complessa anche a livello fonetico..
    Sono sempre molto belle e interessanti le tue “lezioni” sulla Repubblica Ceca, grazie Celeste!
    Un bacione

    1. Ti assicuro che semplicemente si presenta male, come i suoi “parlatori” del resto. Ecco, credo che il ceco sia una perfetta metafora di come sono i cechi: apparentemente degli orsi incomprensibili, ma quando impari a conoscerli, non puoi non affezionarti <3
      Entrambi sono una bella sfida eh, parliamoci chiaro!! Mi fa piacere che le mie "pillole" ti piacciano, sto già pensando alla prossima!
      Un bacione anche a te, grazie di essere passata!

  7. Beh ma io ora voglio l’audio di Pavel ahah propongo una bella stories su instagram con questi scioglilunga 😀 magari convinco anche Akos, ma in ungherese non ce ne sono molti, quell’idioma è già uno scioglingua di suo!

    1. Giulia ci sto provando, ma non è che è restio… di più! Sarei curiosissima di sentire qualche bello scioglilingua anche in ungherese, ne hanno di difficili? Eh immagino per la lingua, mammamia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto