Prossima fermata: Edimburgo ed i suoi mercatini di Natale

Non che sia mai stata un’amante folle dei mercatini di Natale, a differenza di alcune amiche che ne sono assuefatte.
Tuttavia negli ultimi anni, soprattutto grazie al supersonico potere dei social networks, mi sono capitati sott’occhio scatti di mercatini davvero meravigliosi. Di quelli che sembrano incantati, o usciti da un film “nataloso abbestia” (della rassegna cinematografica in tema Natale di TV 8 la mattina ne vogliamo parlare, a proposito?), e senza necessariamente essere in mezzo ad una cornice innevata.
Morale della favola? Tra che mi manca la Scozia, tra l’essere diventata abitudinaria dei mercatini natalizi di Praga, tra il quasi shock nel trovarmi in mezzo alle incredibili luminarie di Lubiana… ho deciso che quest’anno tocca ad una delle mie città preferite conquistarmi con le sue luci. E con la sua ruota panoramica. E con le sue bancarelle dai tetti rossi con vista sul castello.
Prossima fermata: Edimburgo!!

edimburgo-vista-sul-castello-da-piazza-grassmarket-berightback

Edimburgo scintillante sotto le feste

Ok, ok. Ormai mi conoscete fin troppo bene. Sarebbe una bugia colossale dire che la scelta di Edimburgo come meta del nostro (meritatissimo) weekend lungo sia stata dettata esclusivamente dai mercatini di Natale. Perché, da ormai 3 anni a questa parte, per noi novembre fa rima con Scozia. Perché amiamo la città alla follia, non ce ne stancheremmo mai e vederla sotto altra veste è decisamente allettante. E, butta via, perché abbiamo trovato una super offerta che abbiamo preso al volo, senza effettivamente sapere se avremmo potuto approfittarne o meno.

Pare proprio che le stelle si siano allineate a nostro favore una volta tanto. Dovremo probabilmente rinunciare all’incredibile foliage, visto il periodo dubito che sia rimasto qualcosa, ma vedere Edimburgo addobbata a festa ha un richiamo quasi altrettanto forte. E poco importa se pioverà tutto il fine settimana (previsioni, non vi temo), la città sa essere magica anche sotto l’acqua. E ad un giro sulla ruota panoramica non rinuncio nemmeno se viene giù il diluvio universale, tzè.

edimburgo-victoria-street-case-colorate-grassmarket-berightback

Non solo mercatini: alla scoperta dei lati meno conosciuti di Edimburgo

Il programma del sabato: Leith e un po’ di sano sport (da guardare)

Visto che tra i due solo la sottoscritta si fa prendere dalla magia del Natale, abbiamo pensato ad un giro un po’ più alternativo per accontentare anche il “povero” Pavel, oltre che per scoprire angoli che ancora non conosciamo.
Arriveremo in città giusto il tempo di andare in hotel e metterci a ninna, ma il sabato si prospetta decisamente interessante: la mattina la dedicheremo al quartiere di Leith, che negli ultimi anni ha cercato di scrollarsi un po’ di dosso nomea di malfamato. Ci sono un paio di fari sul porto, degli scorci sul fiume (Water of Leith, quello che passa anche dal Dean Village) da cartolina, e soprattutto una delle vecchie navi di sua maestà la regina Elisabetta: il Royal Yacht Britannia.

Dopo pranzo, giusto perché un’esperienza così come fai a non farla, ce ne andiamo allo stadio per una “sentisissima” partita di calcio di Scottish Premiership, HibernianMotherwell. Abbiamo più di qualche dubbio sulla qualità dello spettacolo che ci aspetta, ma la prospettiva di passare 90 minuti insieme a scozzesi che urlano parolacce ci è sembrata irrinunciabile. E poi gli Hibernian sono la squadra di Irvine Welsh, l’autore di Trainspotting, e Renton aka Ewan McGregor con la cameretta decorata a tema è ormai un mito.

Il programma della domenica: Cramond Island e Holyrood

La domenica, tempo e marea permettendo, vorremmo spingerci fino alla costa nord e visitare Cramond Island. La piccola isola è raggiungibile solo quando c’è la bassa marea, e visto che cambia varie volte nel corso di una giornata, dovremo progettare bene o rischiamo di rimanere bloccati per ore. Magari pure sotto la pioggia, e con me che non so nuotare chiaramente in preda al panico…
Il pomeriggio ci porterà invece in zona Holyrood, dove vorrei finalmente visitare l’omonimo Palazzo e le rovine della cattedrale, per poi salire fino alla cima dell’Arthur’s Seat. Voglio riprovarci. Stavolta senza quasi ammazzarmi magari.

edimburgo-dean-village-water-of-leith-berightback

Il programma del lunedì: distilleria di gin e Parlamento

Lunedì avremo a disposizione solo una mezza giornata, che inizieremo visitando la locale distilleria di gin. In mancanza di distillerie di whisky nei dintorni, ci è sembrato quasi doveroso dedicarci ad un altro simbolo (alcolico) britannico. Nel pomeriggio, vogliamo assolutamente approfittare dei tour gratuiti che vengono fatti presso la sede del Parlamento Scozzese, edificio che ha creato non poche polemiche per la sua architettura decisamente moderna. È possibile scegliere tra un tour classico ed uno fotografico, o semplicemente una passeggiata in solitaria. Vedremo.

Prima di tornare in aeroporto, spero di riuscire a dedicare un po’ di tempo alla zona di Grassmarket. Godere di quella particolare vista del castello è impagabile, ma soprattutto vorrei riuscire ad entrare in una delle librerie più “instagrammate” d’Europa, nonché dal fascino incredibile: the Armchair Books. Portare a casa un suo libro, magari sulla storia scozzese, mi piacerebbe davvero tanto.

Comunque vada, sarà un successo (almeno spero)

Insomma, di interrogativi ce ne sono moltissimi.
Le previsioni danno acqua a tutto spiano, ma noi abbiamo già messo ombrelli ed impermeabili in valigia. Il sole sorgerà dopo le 8 e calerà prima delle 16, quindi le ore di luce a disposizione saranno pochissime e dovremo sfruttarle al meglio. Riusciremo a stare lontani dai “grandi classici”, come il Royal Mile che da solo porterebbe via un’intera giornata? Ce la faremo ad inserire il Dean Village nel programma, visto che l’altra volta l’abbiamo visto troppo di corsa? E Stockbridge, quartiere del quale sono follemente innamorata?

Per scoprirlo non ci resta che partire, ed al solito fare tutto con poca, pochissima calma!
Se vorrete seguirci in questa delirante avventura, vi aspetto sulle Instagram Stories e con post giornalieri sulla pagina Facebook *Be Right Back – viaggi mordi e fuggi in giro per l’Europa.
Edimburgo, my love, stiamo arrivando!

There are 2 comments
  1. Edimburgo nel periodo prenatalizio mi ispira parecchio! E mi ispirano questi percorsi alternativi che hai in mente. Vi seguirò volentieri e intanto buon viaggio 😘

  2. […] Prossima fermata: Edimburgo ed i suoi mercatini di Natale | *BeRightBack […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.berightback.it/wp-content/uploads/2019/11/edimburgo-vista-da-calton-hill-su-castello-e-centro-berightback.jpg);background-color: #2ac8e0;background-size: cover;background-position: center bottom;background-attachment: fixed;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 300px;}div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container.dfd_stun_header_vertical_parallax {-webkit-transform: -webkit-translate3d(0,0,0) !important;-moz-transform: -moz-translate3d(0,0,0) !important;-ms-transform: -ms-translate3d(0,0,0) !important;-o-transform: -o-translate3d(0,0,0) !important;transform: translate3d(0,0,0) !important;}