Scoprire le proprie origini attraverso il test del DNA

Sono per uno 0,9% nigeriana. Giuro.
Mi aspettavo le più svariate sentenze dal test del DNA, ma che dentro di me ci fosse una percentuale, per quanto piccola, di Africa nera, questo proprio no.
E non è di certo l’unico elemento ad avermi lasciata a bocca aperta.
Tanto per dirne un’altra, non dareste per scontato che, con la nonna siciliana dai capelli rossi e gli occhi verdi, dovessi necessariamente condividere qualche gene con dei gaiardi vichinghi? Macchè. Niente, nada, nisba, il nord Europa nel mio corredo non è proprio contemplato. C’è giusto un pochina di Europa centrale, ma solo grazie agli ebrei aschenaziti. Il resto è tutto Mediterraneo, con una netta predominanza italica. Eccomi, 50,2% italiana e 49,8% una grande, enorme accozzaglia.

Cos’è il test del DNA e come funziona

Ma andiamo con ordine, visto che non è scontato che tutti sappiano di cosa stiamo parlando.
Era da un po’ che stavo pensando di acquistare un kit per eseguire il test del DNA e scoprire quanto “misti” fossero i miei geni, sapere quanti pezzettini di mondo fossero custoditi dentro di me. Ho letto recensioni per mesi, cercando di capire quale brand offrisse il miglior rapporto qualità/prezzo. Alla fine ho optato per MyHeritage,”sponsorizzato” dalla favolosa Daniela aka L’Orsa nel Carro, che ringrazio ancora una volta per preziosi consigli. Anzi, ha optato Pavel, che ha approfittato della mia eterna indecisione per regalarmelo per il compleanno, e a regalarsene uno anche per sè. Per la cronaca, a prezzo pieno un kit costa 79€ (spesso però ci sono sconti), ai quali vanno aggiunti 6€ per le spese di spedizione.

I nostri kit sono partiti dal Texas per atterrare in Italia dopo appena una decina di giorni. All’arrivo occorre registrare il codice identificativo, dopodiché il procedimento è davvero semplice: all’interno della scatola ci sono due tamponi, ognuno dei quali deve essere strofinato rispettivamente sulla parete di una e dell’altra guancia per 30-60 secondi; i tamponi vanno poi infilati in due fiale, che a loro volta bisogna sigillare e mettere in una bustina trasparente; infine, il tutto va inserito dentro ad una busta prestampata con l’indirizzo del laboratorio. Su consiglio di Daniela, al posto della prestampata ne ho usata una anonima dove non fossero riportare scritte “sospette” per la dogana statunitense. La spedizione è a carico del “testato”.
Dalla ricezione in New Jersey, i risultati sono arrivati sulla casella e-mail dopo circa una quarantina di giorni.

Da non dimenticare che, pagando un’extra per l’iscrizione MyHeritage Premium, è possibile provare a tracciare il proprio albero genealogico, e di conseguenza scovare possibili parenti che non sapevamo nemmeno di avere, in Italia o in giro per il mondo.

I risultati del mio test del DNA

Cosa mi aspettavo dai miei risultati? Non credo di saperlo bene nemmeno io.
Della delusione dei non geni vichinghi te ne ho già parlato, per il resto mi ero immaginata un bel fritto misto causato dall’essere per metà siciliana. Insomma, chi non è passato dalla Sicilia nel corso dei secoli??? Ed infatti nel mio corredo genetico non ci sarà niente di nordico, ma c’è tutto il bacino del Mediterraneo: una bella fetta greca (18,2%), un’altra iberica (12,8%), una nordafricana (7,2%). Il rimanente 11,6% si divide tra Medioriente, Asia Occidentale, aschenaziti e sì, Nigeria. Bo. Il mio 50,2% di italianità lo attribuisco ad occhi chiusi alla mamma, orgogliosa “etrusca” che tutt’oggi non ha parenti conosciuti al di fuori della provincia.

test dna

Non starò a propinarti anche i risultati del test di Pavel (tranne che ha una bella percentuale di “scozzesità”. Si spiegano taaaante cose). Ti dico solo che non abbiamo niente in comune. NIENTE. Nessuno dei due ha geni provenienti da Germania/Austria/Svizzera/Francia/Belgio/Olanda/Inghilterra/Finlandia/Albania, ma il resto dell’Europa lo copriamo tutto! Non abbiamo intenzione di allargare famiglia al momento, ma pensate che razza di corredo genetico si ritroverebbe quel povero bambino…

test dna

Test del DNA: vale la pena farlo?

Non ho dubbi: sì, assolutamente sì, benché da più parti si stia mettendo in dubbio la veridicità effettiva di tali test.
Rimane il fatto che, con i risultati in mano, ci si senta destabilizzati nello scoprire qualcosa di se stessi che abbiamo sempre ignorato. Allo stesso tempo, allarga i nostri orizzonti all’infinito, mettendoci tutti, indistintamente, sullo stesso piano. Basta con complessi di superiorità dovuti a chissà quale diritto di nascita.

C’è un video in proposito sul web, un esperimento/spot antirazzista promosso da Momondo durante il quale venivano intervistate persone da tutto il mondo con un bel po’ di pregiudizi su etnie diverse dalla propria; c’era l’inglese che odiava i tedeschi, l’islandese che pensava di essere il migliore, la curda che diffidava dei turchi e così via. Se non l’hai visto non anticipo niente, solo che concordo con una delle ultime frasi pronunciate nella clip: il test del DNA dovrebbe essere obbligatorio per tutti.
Oggi, tristemente, più che mai.

There are 13 comments
  1. A bocca aperta pure io! Africa Nera wow! Questa cosa se permetti è ancora più affascinante delle origini vichinghe…nonostante ci sia rimasta malissimo anch’io per non avere sangue Inuit nelle vene 😛 Caspita, ancora mi risuona in testa! Celeste l’Africa è la culla della vita, io sarei stata orgogliosa di avere una piccola goccia di sangue di Mamma Africa! Detto questo sono contentissima: siamo colleghe/sorelle di sangue greco e di etnia aschenazita (ma poi che roba eh?) e sono anche contentissima che le tue provette non siano state intercettate alla dogana di NY! HAHAHAHAHAHA Pavel scozzese hahahahah ommioddio sto morendo, tutto torna allora! 😉 Ti ringrazio per avermi citata nel post e sottoscrivo le tue parole conclusive, dovrebbe essere davvero obbligatorio per tutti…e vorrei essere una mosca per vedere la faccia e la reazione di certa gente 😉
    PS: i tuoi capelli ricci ricci ricci potrebbero essere un regalo di Mamma Africa no? Un grande abbraccio!

    • Orsa, l’Africa nera è sicuramente più affascinante dei vichinghi, anche perchè i vichinghi li avevo messi “in conto”, questo proprio no!! Del sangue greco immaginavo (magari siamo pure parenti alla straiperlontana! Ma sul sito mi appare solo gente che sta in USA e con la quale condivido massimo lo 0,6%), aschenazita proprio no anche perché non ne conoscevo proprio l’esistenza! Ma mi sono documentata, è servito anche a questo fare il test, mica male!
      Non potevo non citarti sul post, e ti ringrazio ancora per tutte le dritte. Avrei ben in mente a chi farlo fare, ma sono sicura che negherebbero pure l’evidenza di certi risultati pur di non sentirsi “mescolati”.
      Sui risultati di Pavel ancora mi sento male xD ho qualche speranza di tirare fuori un pargolo rosso con gli occhi blu AHAHAHAHAHAHAHA! Ok basta la smetto… un bacione Orsa, grazie ancora!

  2. Che bello Celeste, alla fine hai fatto il test! Risultati direi.. Inaspettati?! Immagino la sorpresa nel leggere quella piccola percentuale nigeriana… Io trovo tutto questo affascinante, sono sempre più convinta di volerlo fare. E quel video che hai postato alla fine dell’articolo… Lo rivedo sempre volentieri tanto mi emoziona…😍 Ciao cara, un abbraccio!

    • Ciao Alessia! Si, super inaspettati. Sicuramente la parte nigeriana, ma anche l’altissima percentuale iberica. Sarà per quello che la Spagna mi chiama spesso e volentieri?? Io ti consiglio davvero di farlo, è un’emozione strana ed assolutamente unica, è come riattaccare i pezzi del puzzle che ci compone.
      Quel video è un capolavoro, sono proprio convinta che dovrebbe essere obbligatorio almeno per certe persone e certi “personaggi”…
      Un bacione a te, e grazie di essere passata!

  3. Ma pensa te quante sorprese può rivelare questo test! Mi sa che dovrei proprio farlo perché fa quanto ne so io la mia famiglia è originaria di diverse parti del Piemonte da generazioni, ma prima di allora chissà?

    • Esatto Silvia, qui si parla di secoli e secoli indietro, e anche dal Piemonte di gente ne è passata eh! Io ti consiglio di farlo, puoi anche monitorare il sito ed aspettare un’offerta. Anche se quando il kit è nelle tue mani, ti assicuro che aspettare è una tortura!

  4. Premesso che dubito di avere origini molto diverse dalla mediterranea perché non ho parenti stranieri manco per sbaglio e manco acquisiti, io lo farei di corsa ‘sto test. Il problema però è: cosa ci fanno gli americani col dna della gente? Io c’ho un po’ paura sinceramente XD comunque metà dna straniero è TANTA ROBA

    • Anna, è una domanda da un milione di dollari la tua. Che sinceramente mi sono posta fino ad un certo punto, perché la curiosità era veramente troppa. All’interno del sito c’è una lista di tutte le persone che hanno fatto il test con la stessa azienda e che hanno una qualche corrispondenza con il tuo, altre cose “strane” specificate non ci sarebbero… certo è che sono felicissima di averlo fatto, è come aver messo insieme i pezzi di un puzzle!
      Anch’io di parenti stranieri non ne ho, eppure… 😉

  5. Mari

    Ciao Celeste, come te anch’ io ho origini siciliane per metà, e come te ho fatto il test my heritage e non ho trovato niente sui miei adorati Vichnghi! Con mia grande delusione perché la mia famiglia siciliana ha i tipici colori del nord, invece no, risultato del test più o meno identico al tuo, tranne la Nigeria ma comunque Africa al 2% .
    Non mi sono arresa, più che altro guardando i capelli biondissimi e gli occhi azzurri dei miei due bimbi( io e mio marito siamo castani ma io ho la pelle chiarissima) e conoscendo da una vita i racconti in famiglia delle nostre origini nordiche non so ma di sicuro i miei bisnonni siculi parlavano il franco – gallico ( derivante dalle comunità normanne del luogo) e così ho fatto un altro test, geno 2 : e qui la conferma! Ho un 8 % Scandinavia ecco chiuso il cerchio .
    Ti consiglio di farlo, i test sono vari e non tutti rilevano le origini nello stesso periodo. Inoltre geno 2 da quel che so ha più markers cioè più campioni di popolazioni a confronto.
    Se poi vuoi divertirti scaricando i tuoi raw data su gedmatch ( i risultati del tuo test) avrai ulteriori conferme come nel mio caso sulla tua etnia

    • Ciao Mari,
      e grazie del tuo commento! Ti giuro, sono rimasta a bocca aperta. Più che altro perché prima di scegliere My Heritage ho letto e guardato un’infinità di recensioni, e pensavo che comunque alla fine questi test si equivalessero tra loro con poche differenze. Invece l’8% è tantissimo!! E posso chiederti a quale etnia è stata “tolta” la percentuale rispetto all’altro? Ti ringrazio del consiglio, geno 2 l’avevo visto ma sono sincera, costando il doppio ho optato per My Heritage. Ma dovrò farci un pensierino.
      Un bacione e grazie ancora!

  6. Mari

    Ciao Celeste,
    In pratica con geno 2 si è abbassata la percentuale di Europa meridionale e Africa.
    Heritage valuta le etnie molto antiche, mentre altri test rilevano anche quelle più recenti, come nel mio caso, la discesa normanna risale a tempi relativamente recenti poco meno di 1000 anni. Comunque pensaci, perché le origini più antiche sono le più importanti!

  7. Ahah ti capisco, anche io e Akos siamo un’accozzaglia ben variegata. Abbiamo fatto il test del DNA lo scorso anno ma non ho ancora scritto un post a riguardo, prima o poi dovrò farlo 😉 e soprattutto ricordarmi le mie credenziali d’accesso per il database!
    0,9% nigeriana è interessante!

    • Ahahah immagino!! Che poi anche te hai origini del sud Italia, vero? E in Ungheria di gente ce n’è passata… si dai scrivilo il post che sono curiosissima!!Lo 0’9% nigeriana ancora non lo capisco proprio, ma è decisamente interessante. Che poi ho letto sul sito che le metodologie e le comparazioni sono in continuo aggiornamento, quindi sia mai che in futuro siano ancora più precisi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.berightback.it/wp-content/uploads/2018/07/test-dna-myheritage-berightback.jpg);background-color: #2ac8e0;background-size: cover;background-position: center bottom;background-attachment: fixed;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 300px;}div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container.dfd_stun_header_vertical_parallax {-webkit-transform: -webkit-translate3d(0,0,0) !important;-moz-transform: -moz-translate3d(0,0,0) !important;-ms-transform: -ms-translate3d(0,0,0) !important;-o-transform: -o-translate3d(0,0,0) !important;transform: translate3d(0,0,0) !important;}